6 settembre 2012 / 10:43 / tra 5 anni

INTERVISTA1-Luxottica, chiuso placement 3,8%,punta a nuovo anno record

* Luglio e agosto in linea con trend primo semestre

* In collocamento accolte solo richieste a prezzo “accettabile”

* Nessuna trattativa per cessione Sears Optical

* Titolo cede terreno in borsa, forti volumi (Aggiunge dettagli da intervista)

di Sabina Suzzi e Lisa Jucca

MILANO, 6 settembre (Reuters) - I mesi di luglio e agosto per Luxottica hanno mostrato lo stesso trend positivo dei primi sei mesi e il gruppo, per cui si è appena chiuso il collocamento di un pacchetto del 3,8% in mano al fondatore e presidente Leonardo Del Vecchio, continua a lavorare per ottenere un nuovo anno record.

Lo ha detto in un‘intervista telefonica a Reuters l‘AD Andrea Guerra.

Il placement ha riguardato 18 milioni di azioni al prezzo unitario di 27 euro (per un corrispettivo complessivo di 486 milioni di euro), rispetto a un ammontare fino a 33 milioni di titoli annunciato ieri sera.

“Abbiamo accettato le richieste fino a un prezzo che ci sembrava accettabile”, ha spiegato Guerra.

“L‘obiettivo dell‘operazione era molto chiaro: da tanto tempo avevamo richieste di un aumento della liquidità del titolo vista la crescita del gruppo. Dall‘altra parte abbiamo un imprenditore che non ha bisogno di liquidità, non ha bisogno di vendere”.

Quindi, ha proseguito, “abbiamo risposto al mercato, ma con una grande serenità da parte nostra. L‘operazione poteva essere migliore? Certo. Poteva essere peggiore? Certo”.

Con il collocamento - realizzato attraverso un “accelerated bookbuilt offering” riservato a investitori istituzionali con Goldman Sachs International in qualità di Sole Bookrunner e UniCredit Bank London Branch quale Co-Bookrunner - il flottante è aumentato di circa il 20%, “che è tanto”, ha sottolineato Guerra.

A conclusione dell‘operazione Delfin - la holding di Leonardo Del Vecchio - possiede il 62,1% del capitale di Luxottica. Un altro 5% circa è in mano ad Armani.

Secondo alcuni quotidiani, la mossa di Del Vecchio potrebbe essere propedeutica a un incremento della sue partecipazioni in Generali o Unicredit.

“Credo che la famiglia Del Vecchio non abbia bisogno di vendere qualche azione Luxottica per la propria liquidità, non ha certo bisogno di fare cassa”, ha tagliato corto Guerra.

IN ULTIMI MESI ACCELERAZIONE PERFORMANCE IN EUROPA

Per quanto riguarda gli investitori che hanno acquistato nel collocamento, l‘AD ha parlato di forte presenza anglosassone, nordeuropea e statunitense. Inoltre, “inizia a esserci un buon interesse dall‘Asia”, ha aggiunto.

“Siamo contenti di aver fatto l‘operazione, adesso si ricomincia a lavorare cercando di ottenere un altro anno record, come stiamo ottenendo”, ha proseguito il manager.

Intanto, segnali positivi sono arrivati anche dopo la chiusura del primo semestre: “luglio e agosto hanno tenuto il buon trend che abbiamo avuto nei primi sei mesi. Abbiamo visto una riaccelerazione di tanti paesi europei”, mentre per l‘Italia la performance è stata “piatta”.

Dopo un 2011 record, Luxottica ha proseguito nel secondo trimestre il trend di crescita di ricavi e utili, sostenuto da effetti valutari e dalla buona performance del Nord America e dei mercati emergenti nonostante la debolezza di Italia e Spagna. Il fatturato del primo semestre ha mostrato un incremento del 15% circa a 3,67 miliardi di euro.

Guerra ha poi smentito le indiscrezioni circolate di recente su trattative per la cessione di Sears Optical.

Il titolo a Piazza Affari reagisce al placement con un marcato calo, ma è tornato sopra il prezzo di collocamento.

Intorno alle 12,20 le azioni trattano a 27,4 euro, in ribasso del 6,77% dopo un minimo intraday a 26,85. Molto vivaci i volumi, già pari a oltre sei volte la media di un‘intera seduta.

“E’ normale”, ha commentato Guerra sull‘andamento dei corsi in borsa. Dopo un‘operazione di questo tipo, “inizialmente il prezzo si ricolloca in quella regione, poi si ricomincia il normale trend che ci ha visto negli ultimi nove mesi avere una costante crescita e raggiungere livelli record”.

Proprio ieri il titolo ha toccato un nuovo massimo intraday a quota 29,76 per poi chiudere piatto a 29,41, con un balzo che da inizio anno supera il 35%.

(Sabina Suzzi)

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below