8 agosto 2012 / 14:28 / tra 5 anni

Prysmian debole dopo sem1, broker positivi ma pesano realizzi

MILANO, 8 agosto (Reuters) - Non si arresta la flessione di Prysmian, cominciata ieri dopo la pubblicazione dei risultati del primo semestre.

Secondo l‘interpretazione degli analisti, il produttore di cavi ha presentato dei numeri molto buoni, ma è stato colpito dalle prese di beneficio.

Attorno alle 16,20, Prysmian perde il 2,41%, a 13,39 euro, dopo aver segnato un minimo di 13,25 euro. Intensi gli scambi: sono passati di mano circa 1,96 milioni di pezzi, contro una media dell‘intera seduta di 1,764 milioni negli ultimi trenta giorni.

I report pubblicati dai broker dopo la semestrale sono complessivamente positivi.

Cheuvreux, che ha inserito Prysmian nella selected list, con target price di 16 euro, sottolinea il miglioramento della visibilità, soprattutto alla luce del portafoglio ordini del segmento transmission.

Berenberg (buy, 17 euro) ritiene che il gruppo guidato da Valerio Battista chiuderà il 2012 con un Ebitda adjusted di 651 milioni, un milione sopra l‘attuale guidance (625-650 milioni).

Exane Bnp Paribas (outperform, 17,5 euro) vede un Ebitda pari a 627 milioni a fine anno.

Barclays (overweight, 16 euro) ritiene che le sinergie dell‘integrazione di Draka nel secondo semestre saranno di 15-20 milioni superiori a quelle conseguite nella prima parte dell‘anno.

Citi (buy, 15 euro) scrive di non attendersi un miglioramento dei business ciclici, ma crede che le sinergie dell‘integrazione di Draka si tradurranno in un incremento dei margini quest‘anno e nel 2013.

Intermonte ha tagliato il rating a neutral da outperform, contestualmente alzando il target price a 15 da 13,3 euro. Il broker italiano ritiene che il titolo Prysmian abbia margini di rialzo limitati e sottolinea che i multipli attuali sono vicini alla media storica.

Goldman Sachs ha alzato il target price a 18,8 da 18,3 euro, confermando buy. Secondo il broker, Prysmian è uno dei gruppi con la migliore visibilità sul secondo semestre.

Morgan Stanley (overweight, 14,10 euro) dice che il rallentamento della crescita organica nel secondo trimestre costituisce un fattore di preoccupazione.

Natixis (buy, 14 euro), infine, sostiene che il titolo è vicino alla valutazione corretta sulla base dei fondamentali.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below