31 luglio 2012 / 11:34 / 5 anni fa

PUNTO 1-Autogrill,netto sem1 a 11,9 mln,vede ricavi 2012 oltre 6,1 mld

(riscrive aggiungendo dettagli, commento analista)

MILANO, 31 luglio (Reuters) - Autogrill ha chiuso il primo semestre con utile netto ed Ebitda in deciso calo, risentendo della debolezza del settore Food&Beverage e in particolare del canale autostrade, ma vede un miglioramento nella seconda parte dell‘anno, che lo dovrebbe portare a chiudere l‘esercizio con ricavi superiori a 6,1 miliardi di euro e un Ebitda oltre i 600 milioni.

Autogrill ha archiviato i primi sei mesi dell‘anno con un utile netto di competenza del gruppo in calo a 11,9 milioni dai 39 milioni realizzati nello stesso periodo del 2011 (che includevano proventi non ricorrenti netti per 11,1 milioni).

I ricavi consolidati sono cresciuti a 2,76 miliardi di euro da 2,65 miliardi, mentre l‘Ebitda è sceso a 217,5 milioni da 250,8 milioni.

“Il fatto di essere un gruppo internazionale ci permette di continuare a crescere: gli ottimi risultati del Travel Retail e la tenuta in Nord America compensano la congiuntura negativa in Europa, principalmente in Italia”, ha dichiarato l‘AD Gianmario Tondato Da Ruos in una nota, aggiungendo che “in Europa si rendono ora necessari interventi strutturali per recuperare soddisfacenti livelli di produttività”.

Nel secondo semestre, secondo quanto si legge nel comunicato, si dovrebbe assistere a un parziale recupero della divisione Food & Beverage “per effetto di un aumento della marginalità in Nord America e di una maggiore stabilità delle vendite in Europa. Il settore dovrebbe inoltre beneficiare del rafforzamento del dollaro nei confronti dell‘euro”. La parte Travel Retail dovrebbe mostrare invece risultati in crescita rispetto al 2011.

Il gruppo stima quindi di chiudere il 2012 con ricavi superiori a 6,1 miliardi di euro e un Ebitda superiore ai 600 milioni.

In precedenza Autogrill aveva detto di prevedere per il 2012 risultati stabili rispetto a quelli del 2011, quando aveva chiuso con ricavi a 5,84 miliardi e un Ebitda a 617 milioni.

Il gruppo ha poi precisato che nelle prime 29 settimane dell‘anno le vendite hanno registrato una flessione dello 0,3%.

Per quanto riguarda il solo secondo trimestre, i ricavi sono ammontati a 1,5 miliardi, pari a un calo dello 0,2% a cambi omogenei e a una crescita del 4,8% a cambi correnti, mentre l‘Ebitda è stato pari a 149,5 milioni, in calo del 13,7% a cambi omogenei e del 9,4% a cambi costanti rispetto a un anno prima.

Al 30 giugno l‘indebitamento finanziario netto è salito a 1,6 miliardi.

“I risultati sono sostanzialmente in linea con le mie attese”, commenta un analista.

Intorno alle 13,20 il titolo sale dell‘1,28% a 6,75 euro

I clienti Reuters possono leggere il comunicato integrale cliccando su

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below