20 marzo 2012 / 18:43 / 6 anni fa

PUNTO 1- Mediaset, utile 2011 -36%, taglia dividendo a 0,10 euro

(Aggiunge dettagli da conference call, commento analista)

MILANO, 20 marzo (Reuters) - Mediaset chiude il 2011 con un utile netto in calo a 225 milioni da 352,2 milioni dell‘anno precedente e con una proposta di dividendo di 0,10 euro dagli 0,35 euro distribuiti l‘anno scorso, rivedendo al ribasso - come previsto dagli analisti - la politica di payout per corazzarsi di fronte a un anno partito male.

“Non è una nuova politica sui dividendi, ma visto che quest‘anno è così difficile da decifrare, nonostante non abbiamo problemi sulle scadenze del debito o sui covenant, abbiamo voluto fare una scelta di rafforzamento della società. Se e quando il mercato si riprenderà, non c‘è motivo per non tornare a pagare dividendi come in passato”, ha detto il Cfo Marco Giordani nel corso della conference call sui risultati.

I ricavi netti consolidati sono scesi dell‘1% a 4.250,2 milioni, l‘Ebit è pari a 538,7 milioni da 815,5 milioni. La posizione finanziaria netta passa da -1.590,2 milioni di fine 2010 a -1.775,5 milioni.

Secondo la media tra dieci stime pubblicate dopo i risultati di Mediaset Espana (22 febbraio), il 2011 era atteso con ricavi per 4,248 miliardi (-1%), con un Ebit per 540 milioni (-34%) e con un utile netto per 245 milioni (-31%).

“Il taglio del dividendo era atteso ma è sotto il consensus, così come il calo dell‘utile, e le indicazioni sul 2012 sono poche e negative”, commenta a caldo un analista.

RACCOLTA TRIM1 IN FORTE CALO COME TRIM4

Nella nota sui conti Mediaset dice che nei primi tre mesi del 2012 la raccolta pubblicitaria sta registrando una flessione in linea con l‘andamento dell‘ultimo trimestre del 2011. Nella conference call il direttore generale di Publitalia Luigi Colombo ha spiegato che “il feeling è che il mercato e Mediaset siano più o meno in linea con il trimestre precedente, forse un po’ peggio”.

“Nel quarto trimestre i canali free di Mediaset hanno fatto -8%, i tre canali principali -11%. Che il 2012 sia iniziato così o anche peggio è un brutto segnale”, dice l‘analista.

Nel complesso Mediaset prevede che “qualora le condizioni di mercato non dovessero evidenziare segnali di miglioramento”, chiuderà l‘esercizio 2012 “con un utile netto consolidato e una generazione di cassa caratteristica inferiori rispetto al 2011”.

La Pay Tv ha chiuso il 2011 con una perdita operativa di 68,5 milioni dal quasi pareggio del 2010. “Dalle indicazioni che hanno dato si intuisce che bene che vada faranno una performance simile”, dice l‘analista.

Giordani ha detto che la Pay Tv dovrebbe quest‘anno riuscire a compensare i costi maggiori per i diritti del calcio con un aumento dei ricavi e dell‘Arpu e che il breakeven è rinviato di due anni.

Confermati gli obiettivi di taglio dei costi già annunciati alla fine dello scorso anno.

I clienti Reuters possono leggere il comunicato integrale cliccando su

(Claudia CristoferiI

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below