20 marzo 2012 / 11:04 / 6 anni fa

PUNTO 1-Terna investe 6 mld al 2016,ebitda margin visto sopra 80%

* Cedola base prossimi anni a 0,19 euro

* Titolo guadagna 1,1% dopo annuncio piano

* Salgono investimenti in attività non tradizionali (aggiunge altri dettagli)

MILANO, 20 marzo (Reuters) - Terna investirà 6 miliardi di euro nei prossimi quattro anni; di questi 4,1 saranno destinati all‘ammodernamento della rete di trasmissione di energia elettrica e 1,9 miliardi in attività non tradizionali, di cui fino a 1 miliardo per la realizzazione di sistemi di accumulo a batterie per la rete e fino a 900 milioni per altri progetti in attività non regolamentate sia in Italia sia all‘estero.

E’ quanto sottolinea un comunicato sul piano industriale al 2016, mentre è in corso la presentazione agli analisti presso la sede di Borsa italiana.

L‘Ebitda Margin al 2016 è atteso superiore all‘80%, in crescita rispetto al target del 78% del piano precedente.

I 4,1 miliardi annunciati oggi si aggiungono agli 1,2 miliardi già investiti nel 2011, portando così il piano di investimenti a quota 5,3 miliardi. Terna, spiega la società, svilupperà a regime oltre 300 cantieri in tutta Italia per un valore di 2,9 miliardi di euro.

La società, che annuncia il dividendo complessivo per il 2011 di 0,21 euro per azione (0,08 già distribuiti), sottolinea che a partire dal 2012 prevede un dividendo base dalle attività tradizionali, pari a 19 centesimi di euro per azione, a cui si aggiungerà il contributo delle attività non tradizionali (pay out del 60% sui risultati).

Nell‘arco del piano l‘indebitamento netto crescerà di 1,6 miliardi per raggiungere quota 6,7 miliardi con una riduzione di 1 miliardo rispetto al piano precedente. Il rapporto fra indebitamento netto e Rab (Regulatory asset base), il ritorno netto sul capitale investito, si mantiene intorno al 55%.

Il gruppo guidato da Flavio Cattaneo, al fine di aumentare la propria flessibilità finanziaria, potrebbe valutare la cessione di un gruppo di asset per reinvestire i proventi in nuovi investimenti di sviluppo.

Quanto al 2011, l‘utile netto delle attività continuative adjusted è stato pari a 465,3 milioni (+1,1%), mentre gli investimenti per la rete hanno raggiunto il livello record, dice il comunicato, di 1.219,8 milioni in crescita del 5% sul 2010.

“Abbiamo superato un anno di crisi in modo molto soddisfacente. Congiuntura negativa e Robin Hood tax hanno pesato molto, ma per il settimo anno consecutivo i nostri riusltati sono stati comunque positivi...il 2012 è partito bene e l‘impegno di tutta la squadra di Terna mi convince che avremo un anno ancora in crescita”, ha così commentato i risultati e il piano, l‘AD.

(Giancarlo Navach)

Redazione Milano, reutersitaly@thomsonreuters.com, +39 02 66129518, Reuters messaging: giancarlo.navach.reuters.com@reuters.net Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below