February 28, 2019 / 4:04 PM / 25 days ago

PUNTO 1-Bper punta su commissioni per sostenere utile in nuovo piano triennale

(Aggiunge dettagli)

di Andrea Mandala

MILANO, 28 febbraio (Reuters) - Bper scommette sulla bancassurance e risparmio gestito per sostenere il business nei prossimi anni a fronte di un contesto di crescita economica debole e bassi tassi di interesse puntando così ad un utile netto di 450 milioni a fine 2021 con un Cagr del 7,1%.

E questo senza perdere di vista il processo di derisking che, anche attraverso nuove cessioni, dovrebbe fare scendere l’Npe ratio sotto la soglia del 9% a fine piano dall’11,6% del 2018.

A Piazza Affari il piano, che sconta le operazioni straordinarie già annunciate nelle scorse settimane - l’acquisto di Unipol Banca e delle minorities di Banco di Sardegna e la cessione i sofferenze per un miliardo - ha una accoglienza positiva anche senza particolari entusiasmi.

“Nel complesso giudichiamo con favore i target di piano, basati su scenario di ricavi coerente con un contesto sfidante e focus su taglio costi, di cui un parte rilevante già da realizzare nel 2019”, commenta Equita Sim.

Alle 16,30 circa il titolo Bper guadagna l’1,9% a 3,68 euro a fronte di un rialzo dell’indice bancario italiano di oltre il 2%.

CRESCITA LENTA, STIME MACRO PRUDENTI

“Il business plan si basa su assunzioni macroeconomiche conservative e prudenti che prevedono un aumento limitato dei tassi e un lenta crescita del Pil”, ha premesso l’AD Alessandro Vandelli nel corso della presentazione agli analisti.

“L’attuale contesto normativo è complesso e richiede una notevole attenzione al capitale, alla liquidità e agli investimenti”, ha aggiunto.

In particolare il piano prevede una crescita del Pil in Italia dello 0,5% per quest’anno con un lenta accelerazione a +0,8% a fine 2021 con tassi Euribor 3M che da -0,2% di quest’anno saliranno a +0,3% il prossimo e a +0,4% il successivo.

Con questo scenario Bper stima un margine di interesse al 2021 di 1,3 miliardi circa, con una crescita media annua limitata a +0,7% ma che potrebbe migliorare con un nuovo eventuale programma Tltro della Bce.

La spinta principale sulla redditività arriverà dunque dalle commissioni nette, viste a 1,04 miliardi a fine piano (Cagr +3,6%) grazie allo sviluppo atteso di bancassicurazione (Cagr +4,3%) e wealth management (Cagr +3,2%).

PREVISTA RIDUZIONE 9% PERSONALE 9%, CHISURA 230 FILIALI

Incisive sono anche le azioni pianificate dall’istituto modenese sul fronte dei costi con l’obiettivo di raggiungere un cost/income del 59% dal 64,4% di fine 2018.

In particolare gli interventi previsti sul personale riguardano una riduzione di 1.300 unità attraverso 1.700 uscite e 400 assunzioni con risparmi annui per oltre 80 milioni, a fronte di costi straordinari di 180-200 milioni.

E’ prevista inoltre la chiusura di 230 filiali (-16%) di cui oltre la metà entro la fine di quest’anno. La semplificazione dell’assetto societario vedrà l’incorporazione nella capogruppo, oltre che delle neoacquisita Unipol Banca, anche delle controllate minori CR Bra e Cr Saluzzo.

Sul fronte della qualità del credito lo stock di crediti deteriorati dovrebbe vedere un calo del 23% a 5 miliardi grazie a nuove cessioni che, secondo Vandelli, potrebbero realizzarsi per circa 1-2 miliardi nel periodo. La banca intende approcciare “per la prima volta” anche il mercato degli Utp nel corso di quest’anno per valutare eventuali operazioni. Sempre in tema di credito deteriorato l’AD ha escluso inoltre una cessione della propria piattaforma di gestione degli Npl.

Il Cet 1 ratio fully phased è stimato al 12,5% dall’11,4% del 2018 proforma.

Il piano vede inoltre un dividend payout medio in arco piano del circa il 25%.

— ha collaborato Giulio Piovaccari

.

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon la parola “Pagina Italia” o “Panorama Italia”.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below