August 2, 2018 / 5:22 PM / 4 months ago

PUNTO 1-Safilo vede ebitda margin 8-10% in 2020, rivedrà livelli occupazione

(aggiunge dettagli da call)

MILANO, 2 agosto (Reuters) - Safilo aggiorna il piano industriale al 2020 dopo l’avvicendamento tra Luisa Delgado e il nuovo Ceo Angelo Trocchia di qualche mese fa che vede un aumento delle vendite nette del 2% nel 2019 e nel 2020 e un margine ebitda dell’8-10% al 2020.

Nel prossimo biennio il gruppo prevede un risparmio complessivo di circa 70 milioni e questo processo di razionalizzazione includerà “anche una revisione dei livelli occupazionali nel mondo”, si legge in una nota.

“Non abbiamo ancora numeri ma ci sono opzioni di lavoro”, ha detto a questo proposito Trocchia in un briefing sui conti del semestre che nei prossimi giorni incontrerà i sindacati sul tema.

Dal 2019 è atteso un free cash flow positivo, secondo il piano aggiornato.

Trocchia ha annunciato il rinnovo della licenza Fossil fino al 2023 e l’estensione della licenza Kate Spade fino al 2020.

Il manager ha poi spiegato che il piano “è stato sviluppato senza temi legati a M&A o licenze addizionali”. Tuttavia “il tema licenze ovviamente è sempre aperto”, ha aggiunto.

E in merito alla mega-fusione tra Luxottica ed Essilor, “guardiamo con attenzione ai cambiamenti nel settore, non soltanto per il discorso legato a Luxottica-Essilor ma anche per la crescita dell’e-commerce”, ha detto, precisando che “oggi non ci sono ipotesi concrete di nessun tipo” per Safilo.

La società sta poi lavorando al processo di rifinanziamento e sta discutendo con il suo azionista di riferimento Hal Holding per valutare in che misura e con quali termini e condizioni potrebbe fornire un supporto finanziario in questo processo.

Nel dettaglio il 30 novembre scade una revolving credit facility da 150 milioni, mentre il 22 maggio 2019 l’obbligazione equity-linked da 150 milioni.

Tra le opzioni, per l’equity, c’è anche un aumento di capitale, ha spiegato il Cfo Gerd Graehsler, aggiungendo che non c’è una decisione già presa e che entro settembre il quadro sarà più chiaro.

Il primo semestre 2018 si è chiuso con una perdita netta adjusted di 10,4 milioni, in peggioramento dal rosso di 6,6 milioni di un anno prima.

Le vendite nette sono scese del 4,3% a cambi costanti a 492,2 milioni, mentre il margine Ebitda è al 5,1% delle vendite in linea con un anno prima, dice una nota.

A fine giugno il debito netto è pari a 171,1 milioni rispetto ai 166 milioni di fine marzo.

Per l’intero 2018 la società vede vendite nette in calo del 3% a cambi costanti e un margine Ebitda tra il 4% e il 5% dei ricavi (contro il 4% del 2017).

(Gianluca Semeraro)

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon la parola “Pagina Italia” o “Panorama Italia”

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below