August 1, 2018 / 11:30 AM / 4 months ago

PUNTO 2-Ferrari, per nuovo Ceo target piano "ambiziosi", azioni in caduta

(Riscrive aggiungendo dichiarazioni ceo)

MILANO, 1 agosto (Reuters) - Ferrari precipita in borsa dopo che il nuovo Ceo, che sostituisce Sergio Marchionne, ha definito i target di piano ambiziosi e dopo risultati che evidenziano un secondo trimestre solido, in linea con le attese degli analisti.

Il ceo Louis Camilleri dice che condivide “le ambizioni per la società che aveva Marchionne” (mancato il 25 luglio)”, ma gli obiettivi del piano industriale al 2022 sono “ambiziosi (‘aspirational’ nella versione originale in inglese), ci sono rischi ma anche opportunità”.

Sui timori che si arrivi al ‘Capital market day’ di metà settembre con una revisione in negativo dei target, le azioni accentuano il ribasso per chiudere in calo dell’8,35% a 104,3 euro, con scambi per 1,7 milioni di pezzi circa, da una media giornaliera di 562.000 pezzi.

Intanto un analista sollecita chiarimenti sulla definizione di ‘aspirational’ chiedendo se va interpretato come “troppo ambiziosi” (‘too ambitious’).

“Non ho mai detto niente del genere”, dice Camilleri. Al Capital market day “verranno spiegate le iniziative in campo per raggiungere gli obiettivi al 2022”.

Secondo la nota della società, i ricavi del secondo trimestre si attestano a 906 da 920 milioni di euro, l’adjusted Ebitda aumenta del 7% a 290 milioni, il debito industriale netto sale a 472 da 413 milioni.

Il gruppo, che conferma le previsioni per il 2018, intende proseguire la strategia delineata da Marchionne.

“Siamo addolorati per la perdita di Sergio Marchionne e i nostri pensieri vanno ai suoi cari”, dice la nota. “La società conferma l’impegno a perseguire i valori da lui incarnati e a realizzare la sua visione con immutata determinazione, ambizione e passione, nel solco dell’eredità di Enzo Ferrari”.

Il gruppo terrà il “‘Capital Markets Day’ il 17 e 18 settembre, dedicato ai piani in atto per raggiungere gli obbiettivi di medio termine al 2022”, dice la nota.

Qualcuno sul mercato vedeva un piccolo rischio di rinvio dell’appuntamento con la comunità finanziaria, dice la nota di George Galliers di Evercore Isi. “Siamo compiaciuti di vedere che questo non si è verificato”.

I target 2018 comprendono: consegne oltre 9.000 unità, incluse le supercar; ricavi netti oltre 3,4 miliardi; adjusted Ebitda di almeno 1,1 miliardi; debito industriale netto inferiore a 400 milioni; Capex a circa 550 milioni.

F1, SPONSORIZZAZIONE PHILIP MORRIS PROSEGUIRA’

Per le sponsorizzazione della Ferrari in F1, Camilleri, che è anche nel consiglio di amministrazione di Philip Morris , ricorda che il contratto tra le due società scade nel 2020, aggiungendo che il rapporto tra Ferrari e il gruppo del tabacco “è di lungo periodo e resterà così”.

“L’accordo con Philip Morris più che compenserà il contratto con Santander”, ha infine risposto a una domanda sulla chiusura, che risale al 2017, dell’accordo con Banco Santander.

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon la parola “Pagina Italia” o “Panorama Italia”

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano

Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below