July 23, 2018 / 4:09 PM / 3 months ago

Luxottica, migliorano vendite trim2, ancora non definiti tempi closing con Essilor

MILANO, 23 luglio (Reuters) - Luxottica chiude il primo semestre con ricavi per 4,553 miliardi, stabili a cambi costanti (+0,3%) e in calo del 7,7% a cambi correnti, dopo un secondo trimestre in netto miglioramento rispetto al primo.

Confermato l’outlook di fine anno alla luce anche del trend positivo registrato in luglio, dice una nota del gruppo che resta fiducioso di ottenere entro fine mese il via libera dell’antitrust cinese all’integrazione con Essilor. Le due società “stanno inoltre portando a termine le discussioni con l’autorità turca e valutando la tempistica della chiusura dell’operazione”, si legge.

Il 29 giugno Essilor e Luxottica avevano annunciato la proroga al 31 luglio del Combination Agreement e del Contribution Agreement sottoscritti da Essilor e Delfin, azionista di maggioranza di Luxottica, in attesa dell’approvazione di Pechino, condizione sospensiva dell’operazione di integrazione.

Nel primo semestre l’utile operativo adjusted è pari a 781 milioni (+0,5% a cambi costanti e -13,1% a cambi correnti), con un margine in lieve miglioramento al 18,3%.

L’utile netto adjusted si attesta a 545 milioni, +11,6% a cambi costanti e -3,9% a cambi correnti, grazie anche al beneficio del Patent Box e della riforma fiscale Usa.

Tornando ai ricavi, il secondo trimestre mostra una chiara accelerazione del fatturato (+1,4% a cambi costanti e -4,9% a cambi correnti) rispetto alla flessione dei primi tre mesi dell’anno grazie in particolare a Nord America (+3,4% a paritià di cambi) e Cina (+7,5% l’area Asia Pacifico). Debole l’Europa che nei tre mesi vede una flessione del fatturato del 4,5%, complice tra l’altro un ritardo - dovuto al meteo - della stagione degli occhiali da sole.

Dopo gli effetti delle nuove strategie commerciali ormai a regime in Nord America e Asia, dice nella nota il presidente esecutivo Leonardo Del Vecchio, “attendiamo con serenità e fiducia anche l’evoluzione dell’Europa dove stiamo ancora riorganizzando la nostra politica distributiva”.

Le vendite del secondo trimestre della divisione Wholesale calano del 3,1% a parità cambi (-8,2% a cambi correnti), la divisione Retail riporta un fatturato a parità cambi e vendite omogenee in crescita rispettivamente del 4,3% (-2,8% a cambi correnti) e dell’1,3%.

I clienti Reuters possono leggere il comunicato integrale cliccando su

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon “Pagina Italia” o “Panorama Italia” Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below