8 marzo 2017 / 16:18 / tra 8 mesi

PUNTO 1-DiaSorin, in 2016 risultati e dividendo in crescita, studia M&A

(Accorpa pezzi, aggiunge dettagli, dichiarazioni da conference, aggiorna andamento titolo)

MILANO, 8 marzo (Reuters) - DiaSorin ha chiuso il 2016 con ricavi, ebitda e utile in crescita, proponendo la distribuzione di un dividendo in aumento rispetto all‘esercizio precedente.

Il fatturato, si legge in un comunicato della società attiva nella diagnostica, si è attestato a 569,3 milioni, in crescita del 14% a cambi correnti (+6,4% a cambi costanti).

L‘ebitda è salito del 17,5%, a 217,3 milioni, e l‘ebit del 13,6%, a 172,6 milioni. Il margine ebitda è salito al 38,2% dal 37,1% del 2015.

L‘utile netto è cresciuto del 12%, a 112,6 milioni.

Al 31 dicembre scorso DiaSorin aveva una posizione finanziaria netta positiva per 71,2 milioni, in netto calo rispetto ai 267,9 milioni di un anno prima per via dell‘acquisizione di Focus Diagnostics.

A proposito di M&A, nel corso della conference call di presentazione dei risultati, l‘AD Carlo Rosa ha detto che DiaSorin continua “a guardare ad opportunità (di M&A)”, per guadagnare clienti e posizioni di mercato, nonché per entrare in nuovi segmenti di business. “Abbiamo la cassa e appetito”, ha aggiunto, “e, soprattutto, abbiamo l‘appoggio dell‘azionista principale”.

Il free cash flow è aumentato di 24 milioni, a 132,2 milioni.

Il cda proporrà all‘assemblea la distribuzione di un dividendo di 0,80 euro per azione, in crescita rispetto agli 0,65 euro dell‘esercizio precedente.

L‘anno scorso ha visto un saldo netto di installazioni di 526 unità, che hanno portato la base installata a 6.862 unità.

Per quanto riguarda il 2017, il gruppo di Saluggia (Vercelli) prevede di registrare ricavi in crescita ed ebitda in aumento dell‘11% circa a cambi costanti.

A fine giugno si terrà un investor day, nel corso del quale verrà fornita la nuova guidance triennale, che -- ha preannunciato il direttore finanziario, Piergiorgio Pedron -- verrà stilata “a tassi di cambio costanti”.

Dal punto di vista geografico, nel 2016 spiccano la performance negativa dell‘Italia (-4,1%), il ritorno a un dato positivo del Brasile (+6,2%) e il balzo della Cina (+31,4%). Per quest‘anno, secondo Rosa, la crescita arriverà principalmente dagli Usa e dalla Cina.

Pedron ha detto che nel 2017 si attende un calo del tax rate per effetto della riduzione dell‘imposta sulle imprese in Italia, della riforma fiscale annunciata dall‘amministrazione Trump e della patent box, che è in fase di discussione.

Per quanto riguarda l‘iter per il varo della nuova piattaforma, Liaison XS, Rosa ha affermato che è pronto il prototipo e il lancio commerciale sarà “tra fine 2018 e inizio 2019”.

Reazione moderatamente negativa del titolo: attorno alle 17,05, infatti, DiaSorin perde l‘1,25%, a 59,35 euro, dopo aver toccato un minimo di 59,1 euro.

Per leggere il comunicato integrale, i clienti Reuters possono cliccare su

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana, con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon le parole “Pagina Italia” o “Panorama Italia” Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below