28 febbraio 2017 / 16:12 / tra 7 mesi

PUNTO 1-Amplifon, risultati in crescita in 2016, positiva su quest'anno

(aggiunge dichiarazioni da conference call, aggiorna andamento titolo)

MILANO, 28 febbraio (Reuters) - Amplifon ha archiviato il 2016 con ricavi, margini e utile in crescita, proponendo la distribuzione di un dividendo in aumento rispetto all‘esercizio precedente.

L‘utile netto, si legge in un comunicato del gruppo attivo nelle soluzioni uditive, al netto degli oneri non ricorrenti, si è attestato a 70,8 milioni (+34,2%).

I ricavi sono saliti del 10,4% a cambi costanti, a 1,133 miliardi, mentre l‘ebitda, al netto dell‘effetto degli oneri non ricorrenti, si è attestato a 189,4 milioni (margine in crescita di 50 punti base, al 16,7% dal 16,2% del 2015).

Nel corso della conference call di presentazione dei risultati, l‘AD Enrico Vita e il direttore finanziario, Ugo Giorcelli (all‘ultimo giorno in Amplifon prima del passaggio a Ferragamo), hanno più volte sottolineato come il gruppo l‘anno scorso scorso sia cresciuto quasi del doppio rispetto al mercato (+6% la stima di Amplifon), con tassi simili in tutte le aree geografiche.

Il cda proporrà all‘assemblea la distribuzione di un dividendo di 0,07 euro per azione, in crescita del 62,8% rispetto all‘esercizio precedente.

Vita ha affermato che l‘incremento del dividendo, che ha portato il payout al 25%, “non significa una modifica della priorità, che resta la crescita dell‘azienda”, ma è conseguenza delle performance degli anni precedenti.

L‘indebitamento finanziario netto a fine dicembre era pari a 224,4 milioni, con un peggioramento rispetto ai 204,9 milioni di un anno prima. Il management ha sottolineato che l‘aumento dell‘indebitamento è imputabile soprattutto agli investimenti in marketing, aumentati del 20%, ben più del 10% l‘anno indicato nel piano triennale.

In occasione della pubblicazione dei risultati dei primi nove mesi, Vita aveva confermato la previsione di un andamento positivo di fatturato e redditività nell‘intero anno.

VENDITE GENNAIO E FEBBRAIO “MOLTO FORTI”

Per quest‘anno il gruppo prevede di “rafforzare il posizionamento di leadership sul mercato mondiale, registrando una favorevole evoluzione dei ricavi e dei principali indicatori di redditività trainati dalla continua crescita organica e dal solido contributo della crescita esterna”.

Vita ha parlato di vendite “molto forti” a gennaio e febbraio, ma, dopo aver ribadito che il gruppo non fornisce una guidance sui risultati annuali e aver affermato che l‘andamento del business è pienamente in linea con il piano triennale, ha precisato che, al momento, i target al 2019 non vengono rivisti. E’ possibile, però, un aggiornamento all‘inizio del prossimo anno. Ma i target attuali “non sono ultra-conservativi”.

Interpellato sul tema M&A, dopo aver sottolineato che, con le acquisizioni dell‘anno scorso, i punti vendita in Germania hanno superato quota 400, l‘AD si è limitato a dire che, per quanto riguarda la pipeline, “stiamo procedendo a pieno ritmo”.

Guardando alle geografie, Vita ha accennato, senza entrare nei dettagli, all‘impatto positivo potenziale dei nuovi schemi di rimborsi in Italia e Francia. L‘AD,inoltre, ha ridimensionato i timori riguardanti un documento della Fda, che nel dicembre scorso provocò un crollo del titolo.

”E’ presto per dire cosa accadrà“, ha spiegato. Non credo che gli otc (farmaci da banco, nel caso specifico s‘intende gli apparecchi acustici venduti senza obbligo di prescrizione medica) possano essere la soluzione. L‘asssistenza, la qualità dei prodotti e dei servizi sono la chiave del successo. I clienti non hanno la capacità di decidere da sé. E comunque, la Fda deve ancora pronunciarsi definitivamente. Credo che gli otc occuperanno una piccola porzione di mercato”.

Giorcelli ha preannunciato per quest‘anno un calo del tax rate, conseguenza di diversi fattori, tra cui la patent box, su cui “abbiamo trattative in corso con le autorità, perciò non posso fornire delle cifre”.

Reazione positiva a Piazza Affari: il titolo Amplifon, attorno alle 17,05, guadagna il 2,91%, a 10,07 euro, dopo aver segnato un massimo di 10,13 euro.

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana, con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon le parole “Pagina Italia” o “Panorama Italia” Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below