27 febbraio 2017 / 16:23 / 9 mesi fa

A2A, Ebitda 2016 a 1,22 mld (+16%), debito aumenta a 3,14 mld su consolidamento Lgh

MILANO, 27 febbraio (Reuters) - A2A chiude il 2016 con un Ebitda superiore a 1,22 miliardi di euro, in crescita del 16% rispetto al 2015. Al netto di proventi non ricorrenti superiori a 100 milioni e degli effetti derivanti dal primo consolidamento, per cinque mesi, di Lgh (circa 32 milioni di euro) la crescita ordinaria è stata superiore al 4,5%, si legge in un comunicato. L‘utile ante imposte è pari a circa 350 milioni (76 milioni di euro nell‘esercizio 2015) al netto di svalutazioni di asset, avviamenti, partecipazioni e ripristini di valore per 261 milioni. Le svalutazioni, complessivamente pari a 312 milioni, si riferiscono alla centrale di Monfalcone e sono il risultato dell‘impairment test che ha determinato la svalutazione, per 68 milioni, di alcuni impianti “Ccgt”, per 37 milioni di alcuni avviamenti e per 5 milioni di partecipazioni, spiega la nota.

Infine, la posizione finanziaria netta si attesta a circa 3,14 miliardi, in crescita di circa 240 milioni rispetto al 31 dicembre 2015 quale risultante degli effetti dell‘acquisizione e primo consolidamento di Lgh, di cui A2A detiene il 51% del capitale, e della generazione di cassa risultata positiva per circa 230 milioni.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below