30 gennaio 2017 / 16:57 / tra 8 mesi

UniCredit vede perdita netta 2016 a 11,8 mld, aggiunge 1 mld svalutazioni

MILANO, 30 gennaio (Reuters) - UniCredit aggiungerà un altro miliardo alle svalutazioni già previste nel 2016 pari a 12,2 miliardi e prevede quindi di chiudere l‘esercizio con una perdita netta di 11,8 miliardi.

Lo dice una nota della banca sottolineando che il miliardo di svalutazioni aggiuntivo è una tantum e riguarda la quota del Fondo Atlante, altre partecipazioni, le imposte differite attive (dta) e i contributi straordinari al fondo di risoluzione nazionale.

Senza queste poste straordinarie il risultato 2016 sarebbe stato positivo.

La banca conferma che il Cet1 2016 sarà circa due punti percentuali sotto al 10% chiesto dalla Bce con gli Srep ma questo deficit si prevede sia “completamente ripristinato” con l‘aumento di capitale che dovrebbe chiudersi prima del 10 marzo.

Confermato il target al 2019 del piano strategico di un Cet1 oltre il 12,5%.

I risultati preliminari del 2016 saranno approvati dal Cda il 9 febbraio.

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon la parola “Pagina Italia” o “Panorama Italia”

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below