30 luglio 2015 / 06:53 / 2 anni fa

PUNTO 2-Eni, utile netto adj trim2 -84% a 0,14 mld, pesa impatto conti Saipem

* Forte balzo della produzione +10,7%, vista +7% su anno

* Acconto dividendo di 0,40 euro per azione

* Descalzi: “Stiamo lavorando” a deconsolidamento debito Saipem (Aggiunge dichiarazioni Descalzi e altri vertici da call)

di Giancarlo Navach

MILANO, 30 luglio (Reuters) - Le svalutazioni annunciate da Saipem, scivolata in rosso nel secondo trimestre per 0,74 miliardi, pesano anche sui conti trimestrali Eni, che chiude con un utile netto adjusted (senza le componenti straordinarie) su base consolidata di 0,14 miliardi di euro, in calo dell‘84% rispetto allo stesso periodo 2014 e con un Ebit adjusted di 0,76 miliardi (-72%).

Una nota della società aggiunge che, escludendo l‘apporto di Saipem controllata al 43%, l‘ebit adjusted si attesta a 1,5 miliardi, in contrazione del 41% e il netto adjusted a 0,45 miliardi (-46%). A pesare anche la flessione registrata nel settore trainante della major petrolifera l‘E&P, a seguito del crollo di circa il 44% del prezzo del petrolio.

Durante la call con gli analisti, l‘AD Claudio Descalzi, ha confermato che l‘obiettivo della major petrolifera è di deconsolidare il debito di Saipem (a quota 5,5 miliardi a fine giugno) e “stiamo lavorando a quello”, senza aggiungere altri dettagli. Fra le ipotesi un aumento di capitale per favorire l‘ingresso di un nuovo socio, come la Cdp, consentendo a Eni di diluirsi e scendere sotto il 30%. “Spetta a loro parlarne. Dobbiamo aspettare settembre con la presentazione del piano industriale e vedremo”, ha tagliato corto il manager incalzato dalle domande. “Sono fiducioso che posa riprendersi molto presto e penso che resterà una delle prime e più forti contractor nel settore”.

Il titolo sta reagendo bene in Borsa: intorno alle 13,00 segna un rialzo del 2% circa a 16,15 euro, grazie all‘incremento delle stime sulla produzione

Tornando ai conti, il Cda della major ha proposto la distribuzione di un acconto del dividendo di 0,40 euro per azione, in linea con quanto anunciato dai vertici del gruppo in occasione del piano strategico a marzo scorso di una cedola per l‘intero 2015 di 0,80 euro.

Analizzando i singoli settori, nell‘Exploration and Production, si registra il forte balzo della produzione di idrocarburi a 1,754 milioni di boe/giorno nel trimestre (+10,7%), 1,726 milioni boe/giorno nel semestre (+9%). Per l‘intero anno la stima viene rivista al rialzo dal +5% a oltre il 7%, grazie agli avvii e ai ‘ramp-up’ di giacimenti partiti nel 2014, principalmente in Venezuela, Norvegia, Stati Uniti, Angola e Congo e ai maggiori volumi attesi in Libia. Da segnalare, tuttavia, che l‘ebit adj del settore si contrae del 48,6% a causa del forte ribasso del prezzo del petrolio.

Migliora la performance di R&M e della Chimica, grazie alle azioni di efficienza e ottimizzazione che unite alla ripresa dei margini hanno consentito il ritorno alla redditività.

Positivo anche il Gas and Power, che registra nel trimestre vendite di gas naturale a 22,39 miliardi di metri cubi (+17,3%) rispetto al secondo trimestre 2014, mentre in Italia sono aumentate del 45,5% a 10,58 miliardi di metri cubi.

Infine, un accenno all‘Iran post sanzioni internazionali a seguito dell‘accorod sul nucleare. “Si tratta di un Paese che potenzialmente può svolgere un ruolo molto forte”, ha sottolineato Descalzi, ma il Paese ha bisogno di miliardi di dollari di investimenti e molto dipenderà anche dalla rapidità di avvio dei nuovi progetti e in quale arco temporale.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below