26 marzo 2014 / 14:43 / tra 4 anni

PUNTO 2-Mediolanum, lieve calo utile netto 2013, pesano oneri fiscali

(Aggiunge dichiarazioni M.Doris, conference call, aggiorna andamento titolo)

MILANO, 26 marzo (Reuters) - Il gruppo Mediolanum ha archiviato lo scorso esercizio con un utile netto di 337 milioni di euro, un numero in leggera flessione rispetto al 2012 che si colloca sotto le attese elaborate da SmartEstimates di 358 milioni.

La maggior parte degli analisti non ha infatti tenuto conto di 53 milioni di euro di accantonamenti per l‘arbitraggio fiscale fra Italia e Irlanda circa la transfer pricing policy adottata da Mediolanum verso la distribuzione in Italia.

Considerando questa voce straordinaria, oltre a 20 milioni relativi all‘aumento Ires, un primario broker italiano stimava oggi una bottom line di 312 milioni di euro.

Il titolo in borsa, che inizialmente aveva confermato i guadagni dopo la pubblicazione dei risultati, ha successivamente accelerato segnando i nuovi massimi di seduta a 6,68 euro.

OTTIMISMO PER 2014, RACCOLTA NETTA VISTA SUPERIORE A 2013

Mediolanum prevede adesso per quest‘anno una raccolta netta superiore ai 3,3 miliardi di euro (4,58 miliardi di afflussi verso i fondi) realizzati nel 2013. Un‘anticipazione più ottimistica di quella data appena a gennaio quando il management aveva parlato di una raccolta 2014 “sugli stessi livelli del 2013” ma con mix diverso.

Parlando a Reuters l‘AD di Banca Mediolanum e vicepresidente del gruppo Massimo Doris ha anche anticipato che le sottoscrizioni di marzo dovrebbero essere più elevate dei 307 milioni di febbraio.

“Mi aspetto un buon 2014 sia come raccolta che come risultato netto”, ha detto Doris nel corso di una intervista telefonica, ricordando che la bottom line risente di variabili non prevedibili come l‘andamento delle commissioni di performance. “Mi aspetto una raccolta netta maggiore di quella del 2013 perchè la rete è più grande e stiamo crescendo”.

Il consensus degli analisti indica attualmente un utile netto pari a 345 milioni per l‘esercizio in corso.

In particolare per quanto riguarda la raccolta netta fondi di quest‘anno, grazie al nuovo prodotto Mediolanum Mylife, “sarà meglio del numero a metà strada fra quello del 2012 e quello del 2013 che avevamo previsto inizialmente”, ha previsto l‘AD del gruppo Ennio Doris, parlando agli analisti in conference call.

Sul fronte del reclutamento, “continuiamo a prevedere un centinaio di nuovi family banker nel 2014” e un aumento dei costi di 100 milioni da destinare a investimenti in tecnologia.

FISCO, NON VISTI ALTRI ACCANTONAMENTI PER 2005-2013

Mediolanum non prevede che saranno necessari ulteriori accantonamenti per il contenzioso fiscale, almeno relativamente al periodo 2005-2013. Quanto accantonato corrisponde ad un‘ipotesi di “rebate” delle commissioni di gestione del 57% rispetto all‘attuale 50%; questo livello di retrocessione resterà in vigore ancora per tutto il 2014 o fino alla chiusura dell‘arbitraggio, rendendo necessario un adeguamento per il periodo successivo al 2013.

“Siamo molto fiduciosi che la questione si chiuda entro il 2014 e che quello che abbiamo accantonato copra quello che è l‘aumento previsto”, ha sottolineato ancora Ennio Doris.

Massimo Doris ha infine indicato per l‘anno prossimo un payout ratio del 50% dopo il 55% del 2013, in recupero dal 38% del 2012.

Il cda ha infatti deliberato oggi un saldo dividendo di 0,15 euro per azione (stacco il 19 maggio) dopo quello per 0,10 euro distribuito a novembre.

A pochi minuti dalla chiusura Mediolanum scambia in rialzo di quasi il 4% circa con volumi vicini a due volte la media giornaliera su 30 giorni.

Per il testo integrale del comunicato diffuso dalla società, i clienti Reuters possono cliccare su

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below