11 febbraio 2014 / 16:39 / tra 4 anni

PUNTO 1-Recordati, utile 2013 +13%, vede margini 2015 stabili su 2014

(Aggiunge dettagli da conference call)

MILANO, 11 febbraio (Reuters) - Recordati ha archiviato il 2013 con un utile netto di 133,7 milioni, in progresso di circa il 13%, un utile operativo di 195,4 milioni (+17%) e ricavi netti per 941,6 milioni (+14% circa pari ad una crescita organica del 2,6% con un impatto dei cambi dell‘1,5% circa, per 12,2 milioni).

In un comunicato il gruppo farmaceutico ha confermato le stime appena fornite per il 2014 di ricavi superiori a 1 miliardo di euro, un utile operativo superiore a 220 milioni, con un margine del 22% sui ricavi, e un utile netto superiore 150 milioni con un margine del 15%.

Nel 2015 i ricavi si dovrebbero attestare fra 1,050 e 1,100 miliardi, “con margini percentuali a livello di utile operativo e di utile netto in linea con quelli previsti per il 2014”.

In particolare, i margini dovrebbero accelerare nel 2014 “principalmente grazie al miglioramento del gross margin come risultato dell‘elevato margine associato ai nuovi prodotti acquisiti e il basso margine generato dai prodotti cessati”, ha detto, nel corso della conference call con gli analisti il direttore finanziario Fritz Squindo. “Le spese di SG&A dovrebbero restare stabili come percentuale delle vendite mentre le spese di R&D dovrebbero crescere a circa il 9% delle vendite”.

CRESCITA ORGANICA AL 3% IN 2014, IMPEGNO PER M&A

In occasione della diffusione dei risultati preliminari, Recordati ha confermato il proprio impegno ad una crescita per linee esterne nel 2014, anno che dovrebbe vedere un rallentamento della crescita organica al 3%, principalmente a causa della cessazione della licenza per la commercializzazione di Entact in Italia - con un impatto negativo di 40 milioni - e di Adagen nei maggiori mercati europei (-20 milioni).

Il management si aspetta un “impatto limitato sui margini” dalle possibili oscillazioni delle valute emergenti a cui Recordati è esposta - la lira turca e il rublo russo - dal momento che il gruppo ha anche costi denominati in quella valuta.

Sul fronte M&A nel mirino di Recordati c‘è l‘acquisizione di business e prodotti che si possano inserire nell‘organizzazione e nel portafoglio esistente, rafforzandoli e consentendo efficienze di costo.

“Vogliamo rafforzare il portafoglio prodotti nei paesi dove siamo già presenti”, ha detto Squindo agli analisti.

In altre parole la priorità non è l‘espansione in nuovi paesi, anche se non è escluso che vengano valutate opportunità in paesi vicini a quelli in cui il gruppo è già presente.

In merito alla licenza annunciata ieri per Vitaros, Squindo ha detto che si aspetta di iniziare a contabilizzare vendite tra fine 2014 e inizio 2015 quando il prodotto verrà lanciato principalmente in Spagna. Quanto alle vendite attese, il manager ha parlato, come ordine di grandezza, di “decine di milioni di euro”.

TITOLO AGGIORNA MASSIMO STORICO

Il titolo in borsa ha chiuso in rialzo di un punto e mezzo percentuale, meglio del mercato, avendo toccato un nuovo massimo storico di 11,9 euro con volumi superiori alla media.

I risultati dello scorso esercizio sono stati in linea con le stime fornite di recente dalla società, che aveva anticipato numeri in linea o leggermente superiori alle proprie stime.

La bottom line e l‘Ebit sono risultati leggermente inferiori ai 138,66 milioni e ai 198,08 milioni rispettivamente attesi, secondo SmartEstimate, sulla base delle proiezioni di 8 analisti. I ricavi sono poco sopra.

Nello scorso esercizio il gruppo ha aumentato il giro d‘affari in tutti i paesi in cui è presente con l‘eccezione della Francia (-4,3%), dove ha pesato la competizione del generico dello Zanidip (lercanidipina), in Portogallo (-2,8%) e nell‘area “altri paesi dell‘Europa Occidentale” (-4,7%). Italia e Francia sono oggi i mercati principali, rappresentando rispettivamente il 24,5% e il 12,6%.

Per il testo integrale del comunicato diffuso dalla società, i clienti Reuters possono cliccare su

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below