13 novembre 2012 / 14:33 / 5 anni fa

PUNTO 3-Unicredit batte attese in trim3, distribuirà cedola su 2012

(riscrive aggiungendo commenti Ghizzoni, analisti)

MILANO, 13 novembre (Reuters) - UniCredit batte le attese nel terzo trimestre, grazie anche alla spinta del risultato del trading, e conferma l‘intenzione di distribuire un dividendo per il 2012, anche se una decisione su questo tema verrà presa a fine anno.

Il mercato ha premiato il titolo che ha chiuso in rialzo del 4,39%, acquistando slancio nell‘ultima parte della seduta, a fronte di uno stoxx di settore che sale dell‘1,63%.

“Un buon insieme di risultati per il terzo trimestre, che superano le attese in termini di redditività”, si legge in un report di Royal Bank of Scotland che sottolinea come “sfida chiave” l‘asset quality vista la crescita dei crediti dubbi della banca, preoccupazione comune a tutto il settore bancario italiano.

Il terzo trimestre si è chiuso con un utile netto di 335 milioni, ben oltre il consensus di 135 milioni e contro una perdita di 474 milioni di un anno prima.

“Nel piano era previsto che pagassimo un dividendo. Non ci sono ragioni per cambiare oggi”, ha detto il Ceo Federico Ghizzoni nella conferenza stampa. Poco prima in conference call con gli analisti, aveva sottolineato che “al momento non c‘è alcuna decisione, come sempre se ne parlerà dopo l‘ultimo trimestre”.

Il banchiere è tornato a smentire le indiscrezioni di una fusione con Intesa Sanpaolo : “la storia Intesa-UniCredit non esiste e quindi non la commento”

“Sul fatto che il mondo finanziario possa ragionare, io faccio parte del mondo finanziario e non sto ragionando su questo tema, non so se c‘è qualcun altro che ragioni”.

Ghizzoni si è anche dichiarato tranquillo sulla compagine azionaria della banca: “penso possa fare invidia a tanti”.

“Ci sono soci storici come le fondazioni, azionisti privati italiani ed esteri, fondi sovrani, ci sentiamo onorati e tranquilli”, ha detto.

UTILE AIUTATO DA RISULTATO TRADING, IN CALO COSTI

Sull‘utile - spiega una nota - incidono proventi straordinari per 39,5 milioni dal riacquisto di titoli Abs, per 76 milioni dalla cessione del 3,4% nella Borsa di Mosca e per 75 milioni dalla vendita della quota in Alliance Boots.

Con un‘Italia in rosso che mostra un risultato pre tasse negativo per 71 milioni nei primi nove mesi, all‘utile hanno contribuito in modo determinante i risultati di Turchia (285 milioni di netto nel trimestre), Russia( 334 milioni in nove mesi) e Polonia.

Il totale dei ricavi si attesta a 6,134 miliardi con un incremento del 6,9% grazie all‘andamento dei ricavi da negoziazione (449 milioni contro il rosso di 229 milioni di un anno prima) e a fronte di interessi netti e commissioni rispettivamente in calo del 6,1% a 3,6 miliardi e dello 0,8% a 1,9 miliardi.

In calo i costi operativi che scendono di 3,7% a 3,748 miliardi a fronte di un margine operativo lordo che sale del 29,5% a 2,385 miliardi. Il cost/income si pone al 61,7% al netto del riacquisto ABS.

IN CALO ACCANTONAMENTI SU CREDITI, CORE TIER 1 A 10,7%

Dal punto di vista patrimoniale il Core Tier 1 a fine settembre è al 10,7%, mentre calcolato con le regole di Basilea 3 si attesta al 9,3%, sopra il 9,1% indicato per il 2012.

L‘inserimento di UniCredit nell‘elenco delle Sifi con un buffer dell‘1% addizionale rispetto a Basilea 3 non comporta necessità aggiuntive di capitale, ha spiegato Ghizzoni.

Nel trimestre sono stati effettuati accantonamenti su crediti per 1,8 miliardi, in calo sia su base annua sia rispetto al trimestre precedente. I crediti deteriorati netti si attestano a 45,8 miliardi, pari all‘8,1% dei crediti netti alla clientela.

I depositi della clientela sono saliti a 420,4 miliardi a fine settembre, i crediti verso clientela sono in lievissimo calo a 561,87 miliardi.

(Gianluca Semeraro, Paola Arosio)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below