5 agosto 2009 / 13:29 / 8 anni fa

PUNTO 1-Seat PG, sem1 in rosso, stime su 2010-2011 a settembre

(riscrive aggiungendo dichiarazioni)

MILANO, 5 agosto (Reuters) - Seat PG PGIT.MI ha chiuso il semestre in perdita, prevede un Ebitda peggiore rispetto ai target indicati per il 2009 e dice che avrà visibilità sul 2010 e 2011 solo a settembre, spingendo il titolo a perdere l‘8%.

Nella conference call, che ha seguito la diffusione dei dati, i vertici del gruppo hanno escluso una rottura dei covenants e un aumento di capitale nei prossimi mesi, ma non hanno dato indicazioni precise su 2010 e 2011.

“Siccome non prevediamo di non rispettare i covenants, non prevediamo un aumento di capitale nei prossimi mesi”, ha detto l‘AD Alberto Cappellini.

Gli analisti hanno chiesto le previsioni per il 2010 e 2011 affermando che con un Ebitda sotto un certo livello, circa 450 milioni di euro, i covenants non sarebbero rispettati e quindi una nuova emissione di azioni diventerebbe probabile.

“A settembre saremo nella posizione di vedere l‘impatto delle nostre iniziative sul mercato, in quel momento avremo una migliore visibilità”, ha aggiunto l‘AD, rispondendo a una domanda sugli obiettivi 2010-2011. “Siamo consapevoli di questa possibilità (rottura dei covenants) e stiamo lavorando per evitarla”, ha aggiunto.

PERDITA NETTA NEL SEMESTRE

Seat ha chiuso il periodo con una perdita netta a 50,2 da 42,7 milioni dello stesso periodo del 2008.

Lo ha detto una nota della società, aggiungendo che i ricavi calano a 513,6 da 558,9 milioni e il margine operativo lordo a 209,8 da 221,5 milioni. L‘Ebitda, che nella nota non include stanziamenti netti rettificativi per rischi oneri e proventi e oneri diversi di gestione, si attesta a 179,5 milioni, in calo dell‘8,3% da 195,7 milioni.

Il debito netto si attesta a 2.790,2 milioni e il suo costo medio cala al 5,3%. Il debito ha un “headroom superiore al 20% circa sul covenant ‘Total net debt to ebitda’ rilevato a fine giugno 2009”, dice la nota.

PREVISIONI IN PEGGIORAMENTO

Per il 2009 la società prevede ricavi in calo dell‘8-10%, rispetto all‘obiettivo di un calo del 2-5%.

L‘Ebitda di gruppo è visto a 520-540 milioni, rispetto al target 2009 che indicava circa 560 milioni.

Il debito netto dovrebbe attestarsi a 2,75 miliardi, in linea con gli obiettivi. Il costo del debito è atteso a circa il 5,75%, rispetto al target di circa 6,25%.

Il gruppo prevede tagli dei costi a circa 40 milioni. Per la Spa si punta a oltre 20 milioni rispetto ai 10 milioni indicati in precedenza.

ESCLUSO RIACQUISTO BOND

“Non abbiamo intenzione di riacquistare il bond al momento”, ha detto il direttore finanziario Massimo Cristofori, nella conference con gli analisti. “Il massimo che possiamo acquistare è 100 milioni di valore nominale”. Finora il gruppo aveva lasciato la porta aperta a questa possibilità.

Il bond corporate è stato emesso da Lighthouse International Company SA e Seat ha un debito corrispondente verso la società veicolo di 1,269 miliardi di euro, secondo il bilancio 2008.

Ha una cedola dell‘8% e scadenza 2014.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below