17 luglio 2008 / 11:16 / tra 9 anni

PUNTO 1 - Nokia, risultati trim2 superiori attese,sale fatturato

(Aggiunge dati 2007, margine operativo per apparecchi e network, commento analisti)

HELSINKI, 17 luglio (Reuters) - Nokia NOK1V.HE ha presentato i risultati del secondo trimestre 2008, con i dati sul fatturato e il volume di apparecchi venduti superiori alle attese, grazie anche alla robusta domanda di cellulari a basso costo dei mercati emergenti, in particolare di quello indiano.

Il fatturato è salito a 13,151 miliardi di euro contro i 12,587 miliardi del secondo trimestre 2007, sopra le attese di 12,9 miliardi del sondaggio Reuters.

Il margine operativo del gruppo al netto delle voci straordinarie si è assestato al 14,7%, quello degli apparecchi è pari al 20,1% contro il 3,8% della divisione reti.

L‘Eps depurato è di 0,36 euro rispetto agli 0,32 euro del periodo aprile-giugno 2007, a fronte delle aspettative degli analisti pari a 0,37 euro.

Il prezzo medio per cellulare è stato di 74 euro, contro l‘attesa di 77 euro.

Nel periodo aprile-giugno, riferisce la società, sono stati venduti 122 milioni di apparecchi a fronte di un sondaggio Reuters che prevedeva 119,6 milioni.

La più grande società al mondo produttrice di apparecchi mobili vede i volumi delle vendite nel 2008 in rialzo del 10% o più, mentre la quota di mercato dei cellulari nel secondo trimestre è pari al 40%, in linea con le attese.

Nel terzo trimestre la Nokia prevede che la quota di mercato per gli apparecchi mobili rimanga piatta, ribadendo però di attendersi un rialzo per l‘intero 2008.

“Sono dati misti. I ricavi sono superiori alle attese mentre l‘EPS è leggermente sotto, un centesimo in meno. L‘aumento dei volumi delle vendite del 10% è stato confermato, che è un buon segno, ma il prezzo medio di vendita degli apparecchi e un po’ debole”, ha detto Roland Pitz di Unicredit.

“Anche il network di Nokia Siemens è leggermente superiore alle aspettative. Nel complesso è un quadro misto che però da una buona impressione generale”, ha aggiunto.

“I risultati non sono del tutto convincenti. Il calo del prezzo medio di vendita è piuttosto significativo e le quote di mercato e i volumi sono abbastanza in linea con le aspettative”, ha detto Mikko Ervasti di Evli Bank.

Il titolo che aveva un andamento positivo prima della pubblicazione dei risultati, ha avuto un balzo e alle 13,05 sale dell‘8,88% a 17,16 euro.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below