17 giugno 2008 / 06:40 / 9 anni fa

Crisi pesca, Zaia: più pensionamenti e rottamazioni

VERONA (Reuters) - Il ministro per le Politiche agricole Luca Zaia ha detto oggi che fra le misure allo studio per risolvere la crisi innescata dal caro-gasolio tra i pescatori ci sono il fermo pesca temporaneo, gli incentivi al pensionamento e la riduzione delle flotte di pescherecci esistenti.

<p>Il ministro dell'Agricoltura Luca Zaia REUTERS/ Dario Pignatelli</p>

“Vogliamo intervenire sul fronte del fermo temporaneo”, ha detto Zaia ai giornalisti a margine di un incontro con i rappresentanti dei pescatori.

“Tra le risposte ci sarà quella degli ammortizzatori sociali, se riusciamo a chiudere la partita col ministero del Lavoro, e la rottamazione per le imbarcazioni”, ha aggiunto Zaia, ricordando che la flotta italiana di pescherecci, definita “fuori mercato” con i suoi 28 anni di età media, conta 14.000 imbarcazioni rispetto a quella francese che ne ha solo 7.000.

Il fermo pesca temporaneo è un provvedimento che obbliga i pescherecci a restare in porto per un determinato numero di giorni, assicurando però ai pescatori un rimborso economico.

Il ministro ha spiegato che l‘uso degli ammortizzatori sociali prevedrà l‘offerta di incentivi all‘esodo per i pescatori pronti ad accelerare la fase di pensionamento e la rottamazione di imbarcazioni ormai obsolete.

Sembrano soddisfatte le associazioni di pescatori che hanno partecipato all‘incontro.

“Il bilancio complessivo dopo l‘incontro di oggi è abbastanza positivo, ci sono state date assicurazioni”, ha detto un rappresentante di Agci Pesca.

“Le misure incontrano il nostro favore”, gli ha fatto eco Antonio Fronzuti, presidente di Unci Pesca. “Certo, sono misure tampone e il problema della pesca va oltre l‘emergenza del caro-gasolio. Speriamo che questa sia un‘occasione per affrontare una ristrutturazione dell‘intero settore”, ha aggiunto.

Fra le misure illustrate da Zaia al vertice di oggi ci sono anche “la sospensione degli studi di settore, l‘intervento sulle blue box (attrezzature per i controlli satellitari delle imbarcazioni di pesca, ndr) e l‘eliminazione del canone televisivo (quello relativo alle radio Vhf in uso sulle barche, ndr)”, come si legge in un comunicato diffuso dal ministero al termine dell‘incontro.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below