21 settembre 2008 / 10:25 / tra 9 anni

Fiat, Marchionne: crisi finanziaria colpirà settore industriale

CHICAGO (Reuters) - L‘amministratore delegato di Fiat Sergio Marchionne ha detto in un‘intervista esclusiva a Reuters che la crisi finanziaria Usa ha causato una situazione di “completo stallo” in un ramo della sua azienda, e ha previsto che gli effetti del tracollo si tradurranno in un “fenomenale aumento del costo del rischio” destinato a colpire il settore industriale.

Parlando a margine di una fiera a Chicago, Marchionne ha detto che la crisi Usa ha mostrato “il lato negativo di un mercato senza regole”, e ha espresso consenso per le decisioni prese dall‘amministrazione Bush per rispondere all‘emergenza.

“Non credo che avessero comunque molta possibilità di scelta”, ha detto il numero uno di Fiat.

Marchionne ha detto che la stretta del mercato creditizio ha reso difficile finanziare lo sviluppo della divisione Fiat che produce macchine per l‘agricoltura e l‘edilizia, e che la sua azienda non è l‘unica a dover affrontare questa situazione.

“Sarà molto più difficile ottenere credito per le aziende”, ha detto Marchionne.

Marchionne si è recato alla fiera Italian Style Expo di Chicago per la presentazione della nuova Alfa Romeo 8C Competizione.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below