24 giugno 2008 / 15:46 / 9 anni fa

Emilrofactor,difesa Tanzi intende chiedere patteggiamento 2 mesi

<p>Il fondatore di Parmalat Calisto Tanzi (immagine d'archivio). REUTERS/Daniele La Monaca</p>

PARMA (Reuters) - La difesa di Calisto Tanzi ha intenzione di chiedere un patteggiamento a due mesi per l‘ex patron di Parmalat nell‘ambito del processo sulla presunta truffa ai danni di Emilia-Romagna Factor, iniziato oggi a Parma.

Lo hanno riferito oggi fonti legali.

Il processo - che riguarda una presunta truffa da 7,5 milioni di euro ai danni della società Emilia-Romagna Factoring, nota anche come Emilrofactor, che denunciò gli ex vertici di Collecchio nel 2004 - è iniziato oggi davanti al giudice monocratico Arianna Busato.

Tra gli imputati nel processo - la cui prossima udienza è stata fissata per il 17 luglio - c’è anche Renato Trauzzi, ex vice della tesoreria di Parmalat, di cui era a capo Franco Gorreri.

Il processo su Emilrofactor è uno dei diversi filoni giudiziari del crack Parmalat, tra cui ci sono anche quello principale su Parmalat, quello su Parmatour - il gruppo turistico della famiglia Tanzi - e quello sull‘ex avvocato di Tanzi, Michele Ributti, poi indagato per bancarotta fraudolenta.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below