18 marzo 2014 / 11:36 / 4 anni fa

Greggio, Brent tiene sopra quota 106 dlr dopo vendite vigilia

LONDRA (Reuters) - Le quotazioni del greggio sono in marginale rialzo, con il Brent che tiene sopra i 106 dollari dopo il calo di oltre 2 dollari accusato alla vigilia sulle scommesse che la crisi ucraina non interromperà le forniture petrolifere russe.

I prezzi avevano inizialmente mostrato un rialzo in attesa della reazione dell‘Occidente all‘esito del referendum del fine settimana sull‘annessione della Crimea alla Russia, ma avevano poi invertito la rotta quando Usa ed Europa hanno annunciato l‘imposizione di sanzioni a singoli individui e non misure più ampie sul fronte commerciale.

“Il mercato non crede più che la situazione della Crimea sia una questione chiave”, commenta Carsten Fritsch, analista di Commerzbank.

Intorno alle 12,00 italiane il contratto sul Brent per consegna maggio guadagna 11 cent a 106,35 dollari mentre la scadenza aprile sul greggio Usa avanza di un centesimo a quota 98,09, dopo aver perso ieri 81 cent.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below