6 marzo 2014 / 07:38 / tra 4 anni

Borse Europa, indici in rialzo, Milano piazza migliore

Le principali Borse europee hanno aperto oggi in rialzo, rassicurate dagli sforzi diplomatici in corso per ridurre la tensione in Ucraina e prima della riunione di politica monetaria della Banca centrale europea, da cui potrebbero uscire nuove misure di sostegno all‘economia.

Un passante davanti all'insegna del London Stock Exchange, la Borsa di Londra. La foto è dell'11 ottobre 2013. REUTERS/Stefan Wermuth

Oggi, in Asia, la Borsa di Tokyo ha guadagnato l‘1,59%, mentre l‘indice MSCI Asia-Pacifico (che non contempla il Giappone) ha registrato un aumento dello 0,7%.

I ministri degli Esteri americano, russo, francese, britannico e tedesco, riuniti ieri a Parigi, non sono riusciti a stabilire un dialogo diretto tra Mosca e Kiev, ma gli sforzi diplomatici continueranno oggi - a Roma il segretario di Stato John Kerry vedrà il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov - e nei prossimi giorni.

L‘indice paneuropeo FTSEurofirst 300 alle 10,02 italiane guadagnava lo 0,52% attestandosi a 1350,98 punti.

Il paniere delle blue chip Euro STOXX 50 mette a segno alla stessa ora un aumento dello 0,69% a 3157,61.

Guardando alle singole piazze, Francoforte +0,4% Parigi +0,8%, Londra + 0,4%, Madrid. Migliore indice quello di Milano, +0,94%.

In Europa, la giornata sarà dominata dalla riunione di politica monetaria della Banca d‘Inghilterra e soprattutto della Bce. Quest‘ultima dovrebbe lasciare inalterati i principali tassi ma il dibattito sulla necessità di nuove iniziative di politica monetaria contro i rischi legati alla debolezza dell‘inflazione nella zona euro resta aperto.

Tra i titoli in evidenza:

* MPS ha aperto subito guadagnando oltre il 5%, dopo il +20% di ieri, e alle 10.08 era sopra quota +6%. Ieri è passato di mano il 12% e, secondo alcuni quotidiani, la Fondazione avrebbe venduto una quota fra l‘8 e il 12%. A comprare l‘hedge fund Och-Ziff Capital management.

* A Parigi va forte il titolo di ORANGE, intorno al 7% di guadagno, dopo i risultati annuali della telecom, segnati in particolare da una riduzione dei costi più forte del previsto.

* A Francoforte invece perde terreno DEUTSCHE TELEKOM, che segna un ribasso di oltre il 4% alle 10.10, penalizzata dai risultati, in leggero aumento nel quarto trimestre ma inferiori alle attese.

* Male anche la casa farmaceutica tedesca MERCK KGaA, che perde oltre il 4%, nonostante un inatteso aumento nei profitti trimestrali, con i trader che parlano di delusione sull‘outlook piatto per i rendimenti 2014. Sul sito it.reuters.com le notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below