3 marzo 2014 / 14:14 / 4 anni fa

Abi, enorme distanza tra sindacati e banche su rinnovo contratto

ROMA (Reuters) - L‘incontro tra Abi e sindacati che si è svolto oggi a Roma sul difficile confronto per il rinnovo del contratto ha trovato come unico punto di convergenza il giudizio comune che le parti al tavolo sono enormemente distanti.

Lo dicono i sindacati, al termine dell‘infruttuoso incontro, e lo ha detto l‘Abi in una nota in cui definisce le posizioni “antitetiche e inconciliabili”.

Massimo Masi della Uilca esprime la preoccupazione del sindacato per il modello di banca proposto dall‘Abi e parla di “posizioni retrograde, solo concentrate sui costi e su pesanti tagli di quelli del personale” e preannuncia la prossima presentazione di una piattaforma di richieste per il rinnovo del contratto.

Giulio Romani della Fiba Cisl ha descritto l‘incontro dicendo che l‘associazione datoriale ha presentato un documento che “fotografa una realtà del settore bancario in peggioramento”, respingendo “la medicina” utilizzata finora di tagli di salari e posti di lavoro “che ha fatto peggiorare il malato”.

Le banche, rappresentate dall‘associazione al tavolo con i sindacati, hanno ribadito che la crisi impone una rilettura dei modelli di business e dei contratti. “In questo scenario non vi sono margini per disponibilità economiche, né a livello nazionale, né nell‘ambito della contrattazione di secondo livello”, dice l‘Abi in una nota in cui propone che il prossimo contratto abbia caratteri di “innovazione, discontinuità e sostenibilità”.

Il nuovo contratto riguarda oltre 300.000 lavoratori del credito, un settore provato dalla pesante crisi economica, alle prese con mesi di severi esami europei della Bce e con oltre 150 miliardi di sofferenze, che ha già varato duri piani di ristrutturazione tagliando costi, chiudendo filiali e riducendo il personale. Il contratto è stato disdettato unilateralmente dall‘Abi lo scorso settembre in anticipo sulla scadenza naturale che è il prossimo giugno. Da allora le parti hanno provato a riaprire il confronto ma senza esito. [nL5N0HC266]

Prima del prossimo incontro, in calendario il 14 aprile, ci sarà un nuovo momento pubblico di confronto a Roma tra il 10 e il 14 marzo, il XX congresso della Fabi - il più importante sindacato dei bancari con oltre 100.000 iscritti -, che si appresta a riconfermare Lando Sileoni alla guida della federazione autonoma.

Lì sono invitati i presidenti delle associazioni bancarie, Antonio Patuelli per l‘Abi e Alessandro Azzi per Federcasse, Francesco Micheli, che per l‘Abi è il responsabile delle relazioni sindacali, oltre ai vertici delle principali banche italiane.

(Stefano Bernabei)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below