26 febbraio 2014 / 07:50 / 4 anni fa

BORSE ASIA-PACIFICO - Indici fiacchi, tracce di calma sui mercati cinesi

(Reuters) - Le borse dell‘area Asia-Pacifico raggiungono a fatica qualche guadagno dopo la chiusura piatta di Wall Street e dopo che le preoccupazioni sulla Cina hanno tenuto gli investitori sul filo in mezzo alla carenza dei principali dati economici.

I mercati cinesi e lo yuan si sono stabilizzati dopo le marcate perdite di martedì. A Tokyo il Nikkei ha chiuso perdendo mezzo punto dopo il massimo in quattro settimane segnato ieri.

Intorno alle 8,30 italiane l‘indice Msci dell‘area Asia-Pacifico, che non comprende Tokyo, sale dello 0,42%.

Fiacca HONG KONG dopo che lo yuan è sceso nuovamente rispetto al fixing ufficiale, alimentando il nervosismo su possibili cambiamenti di policy nelle prossime settimane. Prada perde l‘1,15%.

TAIWAN ha chiuso la giornata con un piccolo guadagno di 0,3% spinto dai titoli dell‘elettronica e in particolare dal produttore di smartphone HTC Corp 2498.TW che ha messo a segno un +4,92%.

SHANGHAI chiude in leggero rialzo.

SEUL respira un‘aria diversa, avendo raggiunto i massimi da due mesi, secondo giorno di guadagni.

SYDNEY ha chiuso in leggero rialzo con gli investitori cauti sui titoli costosi dopo che il mercato ha toccato i massimi da 5 anni e mezzo nella precedente seduta. Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below