24 febbraio 2014 / 08:18 / tra 4 anni

Btp aprono deboli settimana d'aste, benficiano di rating Spagna

MILANO (Reuters) - I titoli di Stato italiani appaiono deboli a metà seduta in apertura di una settimana d‘aste, una debolezza però - a dire dei trader - in parte compensata dal rialzo del rating della Spagna.

Operatori a lavoro. REUTERS/Brendan McDermid

Non sembrano inoltre pesare sul mercato le parole del neo sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Graziano Delrio, che ieri alla trasmissione “In Mezz‘ora” ha ventilato l‘ipotesi di un aumento della tassazione sui Bot, oggi tassati al 12,5%.

“Se i Btp oggi sono deboli è per via di una settimana di aste, non certo per l‘eventualità che si alzino le tassazioni sui titoli di Stato” dice un trader italiano. “Il rialzo riguarderebbe infatti solo gli italiani privati, certamente non gli investitori istituzionali. I grossi investitori hanno tutte le ragioni per tenere Italia”.

Palazzo Chigi in serata ha comunque diffuso una nota che precisa che “non è prevista né ci sarà alcuna nuova tassa” e parla di rimodulazione delle rendite finanziarie e delle tasse sul lavoro. Il Governo potrebbe quindi aumentare la pressione fiscale sui Bot per abbassare quelle sul lavoro. Le altre rendite finanziarie sono oggi tassate al 20%.

“Il mercato beneficia inoltre del rialzo del rating della Spagna da parte di Moody’s venerdì” precisa il trader.

Moody’s ha alzato il rating della Spagna di un notch a ‘Baa2’ da ‘Baa3’ attribuendo alla valutazione un outlook positivo.

Domani si apre la tornata d‘aste di fine mese del Tesoro italiano, con l‘offerta di Ctz e Btpei per un ammontare complessivo compreso fra 2,5 e 3,5 miliardi. Mercoledì sarà invece la volta di 8,5 miliardi di Bot a 6 mesi contro i 9,775 miliardi in scadenza. Questa sera a mercati chiusi è atteso l‘annuncio relativo a tipologia e importo dell‘asta a medio-lungo di giovedì, in cui dovrebbero venire riaperti il Btp a 5 anni 1 maggio 2019 insieme al CctEu 1 novembre 2018; atteso inoltre il nuovo Btp a dieci anni settembre 2024.

Attorno alle 12 il decennale di riferimento spagnolo rende 3,567%, per uno spread con l‘Italia a 5,6 punti base.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below