February 20, 2014 / 11:59 AM / 4 years ago

Greggio, Brent scivola sotto 110 dollari su preoccupazioni Cina

LONDRA (Reuters) - Il Brent è sceso sotto i 110 dollari al barile sulla scia della pubblicazione di alcuni dati macroeconomici che hanno mostrato un rallentamento della crescita in Cina, secondo consumatore globale di greggio.

I prezzi del petrolio sono scesi, così come l’azionario asiatico, dopo che il settore manifatturiero cinese ha toccato i minimi degli ultimi sette mesi a febbraio, accompagnato da un calo dell’occupazione.

“Le negoziazioni sulle piazze asiatiche hanno risentito della pubblicazione di un Pmi manifatturiero cinese sorprendentemente debole... cosa non piace al Brent”, si legge in una nota di JBC Energy.

Le tensioni politiche in Africa e Venezuela tuttavia controbilanciano, almeno parzialemente, le preoccupazioni per l’economia cinese.

A questo si aggiungono i dati dell’American petroleum Institute che ieri hanno mostrato un calo delle scorte di greggio negli Stati Uniti. Oggi sono attesi i dati dell’Eia.

Attorno alle 12 italiane, il Brent cede 54 centesimi a 109,93 dollari al barile, mentre il greggio Usa perde 11 centesimi a 103,20 dollari al barile.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below