18 febbraio 2014 / 13:13 / tra 4 anni

Btp in rialzo, tasso 2 anni a 0,8%, 10 anni sotto 3,6% su Moody, governo

MILANO (Reuters) - Prosegue il trend positivo per l‘obbligazionario italiano che a metà seduta continua a beneficiare del miglioramento dell‘outlook sovrano deciso da Moody’s venerdì scorso e del cambio alla guida del governo che vede in queste ore Matteo Renzi impegnato a formare la squadra del nuovo esecutivo.

A conferma del momento positivo, lo spread tra il decennale di riferimento italiano e l‘analogo tedesco, si attesta a 192 punti base, sui minimi da luglio 2011. Mentre il rendimento del benchmark a 2 anni scende al minimo storico dello 0,8%.

“Il rally è dovuto più che altro alla decisione di Moody’s che ha aiutato a dare ulteriore sprint al mercato. Sul fronte politico, il mercato in questo momento sta dando credito al nuovo governo, il rischio era più che altro di andare a nuove elezioni ma è stato evitato”, spiega uno strategist aggiungendo che in questo contesto di mercato, migliore per i periferici, la variabile politica “non è così importante come poteva esserlo nel 2011 e nel 2010, nel pieno della crisi”.

A metà seduta il rendimento del decennale italiano si attesta sul minimo di seduta al 3,58% segnando un nuovo valore più basso dall‘inizio del 2006.

“I Btp sono in linea con il mercato, assistiamo a un aumento del Bund in termini di prezzo”, aggiunge lo strategist che attribuisce l‘andamento del benchmark tedesco soprattutto all‘indice Zew di febbraio uscito sotto le attese.

L‘indice Zew realizzato sulla base del sondaggio condotto dall‘istituto omonimo è sceso a 55,7 dal 61,7 di gennaio, sotto le stime di consensus che avevano anticipato una lettura invariata.

Non pesa sull‘andamento del mercato il fattore asta del Tesoro spagnolo che in tarda mattinata ha collocato oltre 4,5 miliardi di euro di titoli a breve termine.

“Non tengo molto in considerazione le aste spagnole di oggi, che pure sono andate bene in termini di rendimenti. Ci aspettiamo un effetto maggiore giovedì quando andranno in asta i titoli a medio-lungo termine”, prosegue lo strategist.

Giovedì il Tesoro spagnolo offre fino a 5 miliardi di euro in titoli di Stato sulle scadenze 2019, 2024 e 2044.

- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below