17 febbraio 2014 / 10:14 / 4 anni fa

Dollaro a minimo da inizio anno dopo dati deboli

LONDRA (Reuters) - Il dollaro apre la settimana scendendo al minimo da inizio anno contro un paniere di valute, penalizzato da dati economici per l‘economia Usa più deboli rispetto alle statistiche della zona euro e della Cina.

L‘indice del biglietto verde cala fino a 80,065, il valore più basso dal primo di gennaio, mentre l‘euro scambia a 1,3700/05 da 1,3690 della chiusura di venerdì dopo aver segnato un massimo di tre settimane a 1,3742.

A seguito di un dato inferiore alle attese sul Pil giapponese del quarto trimestre 2013, lo yen perde terreno contro dollaro e yen.

L‘euro/yen segna 139,50/55 da 139,39 e il dollaro/yen passa di mano a 101,84/87 da 101,77.

Venerdì le statistiche Usa hanno mostrato un calo inatteso della produzione manifatturiera a gennaio. Questo dato ha portato alcuni commentatori a mettere in dubbio il rallentamento degli acquisti di titoli da parte della Federal Reserve.

I volumi del mercato sono sottili dal momento che gli Stati Uniti festeggiano oggi il Presidents day e l‘agenda europea non prevede la pubblicazione di dati economici di rilievo.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below