12 febbraio 2014 / 08:23 / 4 anni fa

Borsa Milano chiude in rialzo su nuovi massimi, balzo Pop Emilia, Pirelli

MILANO (Reuters) - Piazza Affari chiude in rialzo, in sintonia con il resto d‘Europa, con l‘indice che tocca durante la seduta il livello massimo dall‘estate del 2011.

Operatori di borsa a lavoro. REUTERS/Brendan McDermid

La borsa di Milano è sostenuta dai bancari, con le popolari in testa, grazie anche ai buoni risultati nel settore in Europa.

L‘indice FTSEmib chiude in rialzo dell‘1,3%, dopo aver toccato il nuovo massimo dell‘anno a 20.253, l‘Allshare dell‘1,23%.

Volumi a circa 3 miliardi di euro.

Il derivato sul FTSEMib chiude in rialzo di 271 punti a 20.145, ben oltre la resistenza a quota 20.000.

L‘indice FTSEurofirst 300 avanza dello 0,6%.

* Bene le banche popolari, sottovalutate per alcuni analisti, soprattutto nell‘ipotesi di un consolidamento del settore. Popolare Emilia in forte rialzo, ma perde terreno Banca Etruria, dopo le indiscrezioni stampa di ieri su un‘intregrazione tra i due istituti.

* Tra le big UNICREDIT mette a segno un rialzo di oltre il 2%, INTESA SP +0,5% circa, con uno stoxx europeo che sale dello 0,8%.

Il tono positivo sul comparto viene anche dai risultati e dalle promesse di dividendo di SocGen, che, alla borsa di Parigi, guadagna quasi il 5%.

* Rimbalza SAIPEM, dopo la caduta di ieri si risultati 2013 e prospettive 2014 che hanno deluso il mercato.

* FIAT positiva nonostante il downgrade annunciato da Moody’s ieri sera a B1 da Ba3 con outlook stabile. Un analista parla di “decisione attesa” che non dovrebbe penalizzare particolarmente il titolo né le capacità del gruppo di finanziarsi.

* PIRELLI in deciso rialzo, sulla scia di Michelin che alla borsa di Parigi mette a segno un +4% circa dopo i risultati diffusi ieri.

* Positiva ma sotto i massimi MONDADORI, dopo l‘intervista dell‘AD Ernesto Mauri che traccia le prospettive del gruppo fino al 2016 dopo un 2013 visto ancora in perdita.

* RCS balza del 7% circa, salle speculazioni che il nuovo scontro verbale tra John Elkann e Diego Della Valle si trasformi in una più concreta battaglia per il controllo del gruppo. [nL5N0LH1W0]

Sul sito www.reuters.it

altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below