22 gennaio 2014 / 13:58 / 4 anni fa

Sterlina e dollaro australiano in rialzo dopo dati

NEW YORK (Reuters) - Sterlina e dollaro australiano sugli scudi nelle prime battute delle seduta statunitense, dopo la pubblicazione di una serie di dati macroeconomici che aprono la porta a una politica monetaria più restrittiva da parte delle rispettive banche centrali.

Euro e dollari in banconote da diversi tagli. REUTERS/David W Cerny

Il tasso di disoccupazione britannico è sceso a un soffio dal livello al quale Banca d‘Inghilterra si è detta disponibile a considerare un rialzo del costo del denaro, spingendo la valuta britannica - top performer tra le principali divise negli ultimi sei mesi - in rialzo di mezzo punto percentuale nei confronti di euro e dollaro.

Il più ampio rialzo dell‘inflazione registrato in Australia da oltre due anni, inoltre, ha ridotto le aspettative di altri tagli dei tassi, spingendo il dollaro australiano a guadagnare oltre un punto percentuale sul biglietto verde.

Poco variati sui cross euro, dollaro e yen, a conferma di un trend che prosegue dall‘inizio dell‘anno. I reciproci rapporti di cambio delle tre grandi valute si tengono sui livelli segnati di recente in assenza di sostanziali novità rispetto la politica monetaria delle tre banche centrali.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below