January 17, 2014 / 8:45 AM / 5 years ago

Borsa Milano chiude in lieve rialzo, nuovo massimo annuo per Fiat

MILANO (Reuters) - Piazza Affari chiude in leggero rialzo una seduta per lunghi tratti incerta, accelerando nella seconda parte grazie alla buona intonazione di alcune blue chip tra cui Fiat.

Una donna cammina di fronte all'ingresso della borsa di Milano, 18 marzo 2013. REUTERS/Alessandro Garofalo

Gli investitori hanno recuperato parte delle perdite di ieri pur restando sostanzialmente cauti anche alla luce di una Wall Street che non decolla, zavorrata da alcune trimestrali non brillanti di big come Intel e GE.

L’indice FTSE Mib ha chiuso in rialzo dello 0,47%, l’Allshare dello 0,49%. Chiusure intorno a +0,2% per Londra, Francoforte e Parigi. Volumi poco sotto i 3 miliardi, condizionati anche dalla scadenza dei futures sulle azioni e delle opzioni.

Balza agli occhi la buona intonazione di tutta la galassia FIAT con la casa auto che sale del 3,55% e segna un nuovo massimo annuo a 7,47 euro. La holding EXOR fa +1,48% (nuovo massimo annuo a 30,98 euro) e CNH INDUSTRIAL +1,51%.

“Il mercato apprezza sempre più la strategia di Marchionne e chi era corto sul titolo corre a ricoprirsi”, spiega un trader.

Si rinnova l’attenzione del mercato per WORLD DUTY FREE: un analista cita le indiscrezioni del settimanale Il Mondo che parlano di potenziali partnership con un operatore internazionale.

Ricoperture anche su titoli particolarmente penalizzati o trascurati nel 2013 come SAIPEM o PRYSMIAN.

STM soffre i risultati sotto le attese di Intel. Un analista di un broker italiano, tuttavia, ritiene che non ci saranno particolari impatti sulla società. Il titolo è stato declassato da Exane a ‘Neutral’.

Misti i bancari con POPOLARE MILANO che chiude piatta in attesa della nomina di Giuseppe Castagna come Ad del gruppo.

In gran spolvero RCS: un analista sottolinea le parole dell’Ad Pietro Scott Jovane che ieri ha dichiarato che l’anno non è iniziato male, in linea con le nostre ipotesi che vedono i target di piano raggiunti grazie a maggiori efficienze, per compensare una top line debole, scrive in un report. Ben comprate anche le risparmio e le risparmio categoria B.

Tra i più piccoli vola MERIDIE a +14%: la società su richiesta Consob ha comunicato di non disporre di elementi nuovi che giustifichino il balzo del titolo.

Denaro anche su SNAI, INTERPUMP (Kepler Cheuvreux ha confermato ‘Buy’) e SIAS, tutte con nuovi massimi annui.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below