16 gennaio 2014 / 09:44 / tra 4 anni

Euro attende inflazione, dollaro rimane forte

LONDRA (Reuters) - Volumi consistenti per l‘euro che parte stamane in marginale rialzo contro dollaro in attesa dei dati sull‘inflazione della zona euro oggi in tarda mattinata.

La moneta unica europea fatica, però, a tenere testa al biglietto verde, dopo che le statistiche pubblicate in questi giorni hanno lanciato segnali di forza per l‘economia statunitense, controbilanciando la debolezza che era emersa venerdì dai dati sull‘occupazione.

Ieri i prezzi alla produzione Usa di dicembre hanno registrato il maggior rialzo degli ultimi sei mesi, anche se i segnali di inflazione rimangono limitati.

Queste statistiche, insieme ai dati sulle vendite al dettaglio americane, incoraggiano gli investitori a costruire posizioni lunghe sul dollaro sull‘aspettativa che la Federal Reserve ridurrà nel breve periodo l‘acquisto di titoli, facendo aumentare i rendimenti obbligazionari e attirando capitali.

Le previsioni per l‘inflazione della zona euro indicano un rialzo di 0,3% su base mensile e di 0,8% su anno.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below