15 gennaio 2014 / 07:46 / 4 anni fa

Banca mondiale vede crescita più robusta mentre Paesi ricchi si rafforzano

WASHINGTON (Reuters) - La Banca mondiale ha rivisto al rialzo le previsioni di crescita dell‘economia globale per la prima volta in tre anni sulla scia del rafforzamento delle economie avanzate, trainate dagli Stati uniti.

Il presidente della Banca mondiale Jim Yong Kim. REUTERS/Gary Cameron

Nel “Global Economic Prospects”, l‘Istituto ha previsto che quest‘anno il Pil mondiale crescerà del 3,2% dal 2,4% del 2013. Nell‘ultima previsione del giugno scorso, la Banca mondiale aveva detto di aspettarsi che la crescita globale avrebbe raggiunto il 3% nel 2014.

La Banca inoltre ha detto che l‘economia globale è arrivata a un “punto di svolta” dato che l‘austerity e l‘incertezza politica non hanno più un peso così importante sulle economie più ricche. L‘Istituto si aspetta una crescita più robusta soprattutto negli Stati uniti, pari al 2,8% nel 2014 rispetto all‘1,8% dello scorso anno.

“Per la prima volta in cinque anni ci sono indicazioni che sia iniziata una rispesa autonoma tra i Paesi più ricchi, il che fa pensare che questi si possano unire ai Paesi in via di sviluppo come secondo motore di crescita nell‘economia mondiale”, ha detto nel report Kaushik Basu, capo economista dell‘Istituto.

La Banca invece ha rivisto al ribasso le previsioni di crescita per i Paesi in via di sviluppo al 5,3% per il 2014 rispetto al 5,6% previsto a giugno. - Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below