January 8, 2014 / 4:33 PM / 5 years ago

Canale Panama, Salini propone due soluzioni, Acp dice di no

MILANO/PANAMA (Reuters) - Pietro Salini, numero uno di Salini Impregilo, interviene in prima persona nel contenzioso sull’ampliamento del Canale di Panama con due proposte, che però l’Autorità del Canale (Acp) ha respinto immediatamente al mittente in quanto fuori dallo schema contrattuale.

Operai impegnati nei lavori di ampliamento del Canale di Panama. REUTERS/Carlos Jasso

Salini Impregilo partecipa al consorzio Grupos Unidos por el Canal, guidato dalla spagnola Sacyr, con una quota di circa il 38%.

In una nota Salini ha proposto due possibili soluzioni alla disputa che dalla scorsa settimana, cioè da quando il consorzio ha minacciato di sospendere i lavori il prossimo 20 gennaio nel caso non fossero pagati i costi aggiuntivi pari a 1,6 miliardi, oppone costruttori e autorità locali. Se non fossero accolte, per l’Ad l’unico esito possibile sarebbe un arbitrato internazionale a Miami.

La prima proposta prevede il “riconoscimento di una somma transattiva di 1 miliardo di dollari per il completamento dei lavori a fronte degli oltre 1,6 miliardi di claim presentati e degli ulteriori danni subiti, in aggiunta al prezzo originario del contratto”, spiega Salini nella nota.

La seconda alternativa è “il finanziamento da parte dell’Acp di ulteriori 500 milioni di dollari, oltre al consolidamento degli anticipi percepiti finora sino all’esito finale delle decisioni della procedura arbitrale”, spiega Salini, mettendo in evidenza che se una di queste due proposte fosse accolta l’ultimatum verrebbe meno e renderebbe possibile completare i lavori nella prima metà del 2015.

“Se queste proposte non fossero accettate la parola passerebbe all’arbitrato internazionale che ha sede a Miami. Nel frattempo Panama non avrà il suo nuovo canale né i ricavi derivanti dall’operatività del nuovo canale”, aggiunge Salini.

Il numero uno dell’Acp Jorge Quijano ha però risposto di non potere negoziare sulla nuova proposta avanzata da Salini Impregilo, perchè esce dallo schema del contratto.

“Per la prima volta Salini fa una nota. Il miliardo (di dollari) viene da una proposta precedente alla lettera in cui c’era l’intenzione di sospendere” i lavori, spiega in una mail a Reuters.

“Questo naturalmente ci porterebbe a negoziare al di fuori dello schema contrattuale e della legge, cosa che non posso fare in quanto questa è un’impresa pubblica, che deve seguire esplicitamente quanto previsto dalla legge”, aggiunge Quijano.

Da Sacyr non è ancora stato possibile avere un commento.

Proprio nella nota, Pietro Salini, che aveva ribadito la correttezza dell’operato del consorzio, ha criticato la chiusura dell’Acp alle richieste del consorzio e l’ha accusata di inesperienza.

“La posizione assunta da Acp si può solo spiegare con l’inesperienza degli amministratori della Autorità del Canale nella conduzione di lavori di tale dimensione e complessitá”, si legge nella nota.

Salini nella nota ha inoltre spiegato che la possibilità prospettata dall’Acp che la realizzazione dei lavori sia affidata ad altre imprese di costruzione è “illegale ed impedita dal contratto” e che comunque una tale eventualità farebbe slittare il termine dei lavori di “non meno di tre anni”.

Grupos Unidos por el Canal si è aggiudicato la realizzazione dei lavori di ampliamento del canale nel 2009, offrendo circa 3,2 miliardi di dollari, oltre 300 milioni in meno del prezzo fissato dall’Autorità del canale e oltre 1 miliardo in meno della più bassa delle altre due offerte presentate dai consorzi concorrenti.

A questo proposito Pietro Salini ritorna sui problemi che hanno portato a lievitare i costi del progetto, in particolare sulla “non utilizzabilità del basalto per la realizzazione del calcestruzzo”.

Salini infine fa riferimento ai fondi nella disponibilità dell’Autorità del Canale. “Acp ha ancora a sua disposizione tutti gli stanziamenti di centinaia di milioni di dollari del piano finanziario per le contingenze e gli imprevisti, che non ha ancora utilizzato”.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below