23 dicembre 2013 / 11:39 / 4 anni fa

Letta: interessi debito pubblico 2013 a 83 miliardi, inferiore a stime

ROMA (Reuters) - Il presidente del Consiglio Enrico Letta ha detto oggi che la stabilità politica assicurata dal suo governo di larghe intese ha portato un “dividendo” di circa 5 miliardi in termini di minori interessi sul debito pubblico rispetto alle previsioni.

Banconote da 100 euro contraffatte in una immagine di archivio. REUTERS/Enrique Castro-Mendivil

“La stabilità di 8 mesi ha portato un dividendo fatto di numeri, in termini di peso in miliardi di euro sugli interessi sul debito”, ha detto Letta nella conferenza stampa di fine anno.

“Non abbiamo ancora il consuntivo, ma possiamo già dire che nel 2013, con la guadagnata stabilità, la cifra (degli interessi) diventa di 83 miliardi di euro, con un dividendo di oltre 5 miliardi”, ha detto il premier, precisando che la previsione originaria di spesa per gli interessi era di circa 89 miliardi.

Sul fronte del cuneo fiscale, Letta ha confermato che il prossimo anno le risorse derivanti dalla spending review e dal rientro dei capitali dall‘estero andranno alla riduzione del costo del lavoro per lavoratori e imprese.

“Riconfermo l‘impegno... questi interventi porteranno risorse per ridurre le tasse sul lavoro; il costo del peso fiscale sul lavoratore e il costo per chi genera lavoro”.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below