16 dicembre 2013 / 15:03 / 4 anni fa

Draghi: Bce vede rischi al ribasso su crescita, resterà accomodante

BRUXELLES (Reuters) - La ripresa economica della zona euro resta fragile e su di essa incombono rischi al ribasso. Per questo la Banca centrale europea manterrà un orientamento accomodante finché necessario.

Il presidente della Bce, Mario Draghi, al Parlamento europeo a Bruxelles, 16 dicembre 2013. REUTERS/Francois Lenoir

Lo ha detto il numero uno dell‘Eurotower Mario Draghi nel corso dell‘audizione al parlamento europeo, in cui ha ribadito che Francoforte è pronta ad usare tutti gli strumenti a sua disposizione, essendo consapevole dei rischi legati a un lungo periodo di bassa inflazione, eventualità che il blocco dell‘euro potrebbe sperimentare.

Riguardo il Meccanismo unico di risoluzione, pilastro dell‘unione bancaria di cui si stanno mettendo a punto i cardini, Draghi si è detto preoccupato dell‘eccessiva complessità del processo decisionale dell‘organo cui spetterà la decisione sulla chiusura delle banche in fallimento.

Il banchiere centrale ha infine spiegato che i bond sovrani verranno valutati come privi di rischio nell‘asset quality review che la Bce condurrà sui bilanci delle banche, mentre saranno sottoposti a stress nei test Eba.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below