29 novembre 2013 / 18:38 / tra 4 anni

Cdp Reti, fonti: cessione 49% fino a 3 mld entro primo semestre 2014

MILANO (Reuters) - L‘operazione di ingresso di uno o più soggetti esteri in Cdp Reti si concluderà entro il primo semestre 2014.

Tralicci elettrici a Civitavecchia, vicino Roma, 18 luglio 2007. REUTERS/Max Rossi

Lo dicono due fonti vicine al dossier.

La cessione di una quota sino al 49,9% frutterà attorno ai 3 miliardi di euro se in Cdp Reti ci sarà, oltre a Snam, il 29,85% di Terna o attorno ai 2 miliardi se il conferimento di quest‘ultima non sarà ancora avvenuto. “Agli attuali prezzi di borsa si può pensare anche a importi superiori ai 3 e ai 2 miliardi”, dice una delle fonti.

Sinora le manifestazioni di interesse pervenute sono una quindicina con un forte apporto di fondi sovrani cinesi e dell‘Estremo oriente, commenta l‘altra fonte.

“L‘operazione dovrebbe chiudersi entro il primo semestre. Dopo le manifestazioni di interesse di una quindicina di soggetti le offerte non vincolanti dovrebbero giungere a inizio 2014 in modo da arrivare a fine febbraio con la selezione di pochi soggetti”, spiega la fonte. “Poi ci sarà un‘asta competitiva con le offerte vincolanti che porterà alla scelta di 2/3 soggetti, ma non è escluso che possa essere uno solo”.

L‘operazione varrà “dai 2 ai 3 miliardi a seconda che in Cdp Reti ci sia o meno la quota di controllo di Terna, che è molto probabile ci sia”, afferma la fonte.

Lo scorso 27 novembre la Cdp ha deliberato l‘avvio delle attività propedeutiche al conferimento in natura a Cdp Reti del 29,85% di Terna per favorire l‘ingresso di altri investitori in Cdp reti, con il mantenimento da parte di Cdp del controllo.

Il o i soggetti entranti avranno probabilmente una rappresentanza di minoranza nel cda di Snam, e nel caso di Terna, senza avere poteri speciali.

La lista degli interessati, che non include europei, comprende soggetti, oltre che dalla Cina e dall‘Estremo Oriente, anche da Medio Oriente, Canada e Australia. Si tratta di fondi accomunati dall‘essere investitori di lunghissimo periodo, attratti dal partecipare a un‘attività, come quella di distribuzione e tramissione di energia e gas di Terna e Snam, caratterizzata da forte stabilità e da un buon grado di certezza di ritorno economico.

Non è stato possibile avere un commento dalla Cdp

La cessione di una quota di Cdp reti si iniserisce con Sace e Fincantieri nel piano di cessioni di quote da parte della Cdp che a sua volta si inserisce nel piando di privatizzazioni da 10-12 miliardi annunciato dal governo Letta. Metà dei proventi, ha spiegato il premier, saranno destinati alla ricapitalizzazione della Cdp.

(Francesca Landini, Luca Trogni)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below