27 novembre 2013 / 07:56 / tra 4 anni

Generali migliora target risparmi costi, promette cedola crescente

LONDRA (Reuters) - Generali procede nella strategic review migliorando, a distanza di otto mesi, i target sui risparmi dei costi e promettendo una cedola crescente già da quest‘anno in concomitanza con il miglioramento dei risultati.

Il simbolo delle Assicurazioni Generali nel centro di Roma. REUTERS/Stefano Rellandini

L‘obiettivo al 2015 sui risparmi dei costi sale a 750 milioni dai 600 dichiarati a gennaio mentre restano confermati il roe operativo al 13% e il Solvency I oltre 160%, contro il 152% di fine ottobre. Al 2016 l‘obiettivo è di 1 miliardo di risparmi sui costi.

“Questa è la seconda parte dell‘Investor day iniziato a gennaio. Avevamo presentato un piano per trasformare Generali lavorando su disciplina, semplicità e focus sulle assicurazioni”, ha spiegato il Ceo Mario Greco in un briefing prima dell‘incontro con gli analisti.

“E’ un periodo nuovo. Stiamo mantenendo molto rapidamente le promesse. C‘è moltissimo da fare ma le cose si stanno muovendo nel modo giusto e siamo ottimisti sul pieno raggiungimento degli obiettivi al 2015 cominciando a guardare anche oltre”, ha aggiunto. E tra le promesse rientra anche l‘uscita o la disdetta dai patti di sindacato - otto in tutto, tra cui Pirelli, Telco e Mediobanca - tornando “nella disponibilità di questi asset”. “Ne faremo la gestione più opportuna”, ha detto.

Il titolo mostra una buona reazione con un rialzo, intorno alle 9,40, dell‘1,27% a 16,80 euro a fronte di uno stoxx europeo che sale dello 0,39%. Quindi per il momento non sembra aver impatto la decisione di S&P, comunicata ieri sera, di mettere la compagnia in creditwatch negativo nell‘ambito di un‘azione su diversi gruppi assicurativi europei e africani, dopo l‘aggiornamento dei criteri relativi ai titoli di Stato posseduti. Decisione per la quale Greco si è detto “molto sorpreso” considerano i progressi ottenuti sul fronte delle dismissioni e del Solvency ratio.

“L‘aumento dei target era più o meno atteso, conoscendo Greco. Prevedevamo 800 milioni di risparmi al 2015 e siamo sorpresi del miglioramento a 1 miliardo al 2016 (750 milioni entro 2015 è buono)”, scrive Fabrizio Croce di Kepler Cheuvreux in un report odierno. “Crediamo che il target price di 18 euro fissato sulla base di aspettative di qualche sorpresa nell‘Investor day dovrebbe riflettersi nei prezzi presto”, aggiunge.

NESSUNA RISTRUTTURAZIONE PERSONALE, TARGET SU DEBITO AL 35%

I risparmi di costi non prevedono tagli al personale, come spiegato da Greco. Non c‘è “nessun programma di ristrutturazione straordinaria del personale in nessun paese, in alcuni conterremo i livelli di occupazione in maniera ordinaria lavorando su turnover e pensionamenti”, ha spiegato.

A questo si aggiungono iniziative di eccellenza tecnica, la nuova funzione di tesoreria e la centralizzazione della riassicurazione che porta a un totale di benefici operativi lordi attesi a 1,6 miliardi al 2015 e a 2 miliardi al 2016.

Greco ha poi confermato “una politica di dividendi crescente una volta raggiunti i target sul capitale” “Ma non direi che che saranno stabili da qui al 2015, cresceranno” in concomitanza con il miglioramento dei risultati, ha detto.

E a proposito del quarto trimestre, Greco ha dichiarato che procede come i precedenti “senza peggioramenti né evidenti miglioramenti, ma è ancora presto, mancano quaranta giorni”.

Al 2015 è confermata una generazione di free cash flow per oltre 2 miliardi a cui si aggiunge la nuova disciplina che prevede che il 75% del surplus conseguito in ciascun paese venga trasferito alla holding. “Questo ci permetterà di avere nella holding la liquidità sufficiente pre remunerare gli azionisti”, ha detto Greco.

A questo si accompagna un target di debt leverage ratio al 35% entro il 2015, livello che si intende mantenere anche in futuro (oggi è oltre 40% in linea con la media degli ultimi sette anni). Il gruppo ha oggi risorse sufficienti per ripagare, anziché rifinanziare, un terzo dei 2,25 miliardi di debito senior in scadenza al 2014.

Greco ha poi ribadito l‘intenzione di crescere organicamente in Polonia, in Asia e in America Latina.

(Gianluca Semeraro)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below