November 27, 2013 / 7:51 AM / in 5 years

Banche zona euro, grande coalizione tedesca per precisi paletti su meccanismo stabilità

Klaus Wowereit, uno dei negoziatori dei socialdemocratici tedeschi nelle trattative per la formazione del nuovo governo di coalizione, ieri sera. REUTERS/Fabrizio Bensch

BERLINO (Reuters) - L’accordo raggiunto poche ore fa dalla Cdu di Angela Merkel e i socialdemocratici Spd mette in chiaro che spetta in primo luogo ai singoli Paesi della zona euro mettere in sicurezza il proprio sistema bancario ed evitare il fallimento di un istituto di credito, delineando una serie di precisi vincoli per l’uso dei fondi comunitari dell’Esm, il meccanismo di stabilità.

In un documento di 185 pagine la ‘grosse koalition’ tra conservatori e socialisti appoggia la creazione di un meccanismo unico di soluzione da utilizzare in caso di banche dalla rilevanza sistemica e struttura cross-border e di un fondo comune finanziato dalla tassazione sugli istituti di credito.

Finché tale fondo non avrà accantonato sufficiente liquidità, spiega il testo dell’accordo, sarà responsabilità dei singoli Paesi sostenere le banche difficoltà.

L’utilizzo dell’Esm per la ricapitalizzazione diretta - mettono in chiaro Cdu e Spd - rappresenta soltanto l’ultima ratio, una volta esaurita ogni altra possibile fonte di finanziamanto, e il fondo avrà una disponibilità massima di 60 miliardi di euro. Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below