26 novembre 2013 / 07:49 / tra 4 anni

Borse Asia Pacifico in rialzo per terzo giorno, cedente Shanghai

MILANO (Reuters) - Terza seduta consecutiva in territorio positivo per le borse asiatiche mentre le quotazioni del greggio tentano di normalizzarsi dopo lo scivolone della vigilia in scia all‘accordo con l‘Iran sul nucleare.

L‘indice Msci dell‘area Asia-Pacifico tratta in rialzo dello 0,3% intorno alle 8,15 ora italiana, violando la media mobile a 50 giorni. Il Nikkei, non compreso nell‘indice, ha chiuso in ribasso, ritracciando dai massimi di sei mesi sul recupero dello yen.

Sotto pressione il gigante energetico cinese Sinopec dopo che la polizia ha fermato nove persone in relazione all‘esplosione degli oleodotti di Qingdao; il titolo è sceso su nuovi minimi, pesando sugli indici benchmark a HONG KONG, poco mossa, e SHANGHAI, in tenue calo. Leggermente cedente anche SINGAPORE nonostante l‘allungo del gruppo attivo nelle materie prime Noble Group, ai massimi di cinque mesi. Tonica TAIWAN (+0,7%) e positiva anche SEOUL, spinta dall‘euforia di telefonici come SK Telecom Co Ltd e dagli acquisti dall‘estero. Pochi spunti per la borsa australiana; sulla piazza indiana i realizzi colpiscono le petrolifere a controllo pubblico come Hindustan Petroleum Corp. In flessione anche i tecnologici in scia al rimbalzo della rupia questa settimana. Infosys Ltd arretra di mezzo punto percentuale, Tata Consultancy Services Ltd dello 0,8%. Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below