22 novembre 2013 / 16:59 / tra 4 anni

Borsa Milano chiude poco mossa, brilla Ferragamo, giù Mps e Saipem

MILANO (Reuters) - Piazza Affari archivia una seduta poco mossa, in sintonia con l‘impostazione stabile delle altre borse europee che hanno anche registrato un minimo settennale per l‘indicatore che misura la volatilità dei mercati azionari.

“E’ una borsa veramente piatta, come del resto nelle ultime settimane. C‘è poca attività, come se il mercato dovesse a un certo punto strappare o verso l‘alto o verso il basso, si aspetta per capire che direzione prenderà”, commenta un operatore.

L‘indice FTSE Mib chiude in calo dello 0,1%, l‘AllShare dello 0,08%. Volumi nel finale per un controvalore di circa 1,6 miliardi di euro.

Il benchmark paneuropeo FTSEurofirst 300 avanza dello 0,1% circa. L‘indice di volatilità dell‘Euro STOXX 50 perde oltre il 5%, proseguendo la discesa portata avanti stabilmente dopo i massimi toccati nel 2011.

A Wall Street gli indici sono moderatamente positivi.

* GENERALI cede lo 0,8% nonostante la compagnia abbia raffreddato le indiscrezioni stampa circa un interesse per Sace, la società pubblica che assicura i crediti all‘export delle imprese italiane di cui il governo ha annunciato la privatizzazione.

* Restando in tema di privatizzazioni, ENI arretra di un marginale 0,1% senza beneficiare del buyback previsto nell‘ambito dell‘operazione che porterà il Tesoro a cedere il 3%. Secondo l‘interpretazione degli operatori, al momento sembrano prevalere i timori riguardanti l‘impatto del successivo collocamento da parte del governo.

* Piatta anche STMICROELECTRONICS, sotto limitata pressione ieri sull‘annuncio del piano di privatizzazioni del governo Letta.

* In un comparto auto europeo positivo avanza dell‘1,4% FIAT, spinta dalle anticipazioni di stampa sulla valutazione di Chrysler. Equita Sim ha alzato il rating del Lingotto a “buy” e lo ha inserito nel portafoglio.

* FERRAGAMO prosegue il rally innescato una settimana fa dalla trimestrale e sale di un altro 3,8% con volumi vivaci. Il titolo ha toccato oggi un nuovo massimo a 27,73 euro, oltre il triplo dei 9 euro a cui era sbarcata in borsa a giugno 2011. Sempre nel lusso è invece negativa LUXOTTICA con un -1,5%.

* Contrastati i finanziari, con il paniere delle banche italiane in frazionale progresso. Nel comparto si distingue POP EMILIA con un guadagno del 2,6% mentre MPS lascia sul terreno il 2,4%. Fuori dal Ftse Mib CARIGE saluta con un rialzo del 2,4% la notizia che ieri la Fondazione non ha raggiunto un accordo sul nuovo presidente.

* Denaro su MEDIASET che sale del 3,7% rimbalzando dalle forti perdite della vigilia. Nelle retrovie del paniere principale SAIPEM prosegue invece la fase discendente con un calo del 2,4%.

* Tra le small e mid cap, TISCALI vola (+10,5%) sulle indiscrezioni di stampa riguardanti un interesse di Sky Italia.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below