November 21, 2013 / 9:24 AM / 5 years ago

Borsa Milano in rialzo con banche, bene Telecom e Fiat, giù Mediaset

MILANO (Reuters) - Piazza Affari archivia in discreto rialzo una seduta molto tecnica e con pochi spunti.

La sede di Borsa Italiana a Milano, in una foto del marzo scorso. REUTERS/Alessandro Garofalo

I trader segnalano la fase prolungata di congestione degli indici, che, però, potrebbero strappare nell’arco del prossimo mese per effetto del tradizionale rally di fine anno.

In chiusura, l’indice FTSE Mib ha guadagnato lo 0,61%, l’AllShare lo 0,53% e il MidCap lo 0,36%.

Volumi per un controvalore di circa 1,9 miliardi di euro.

* La notizia della rivalutazione delle quote di partecipazione al capitale della Banca d’Italia [ID:nL5N0J626W] si è tradotta in buone performance delle banche: il paniere è avanzato dell’1,78%. INTESA SANPAOLO (+2,3%) e UNICREDIT (+2,04%) hanno tirato il gruppo. In scia UBI (+1,96%), POPOLARE MILANO (+1,46%) e BANCO POPOLARE (+1,58%).

* Restando ai finanziari, complessivamente bene risparmio gestito (MEDIOLANUM +0,87% e AZIMUT invariata) e assicurativi (FONDIARIA-SAI +1,45% e GENERALI +0,48%).

* Pesante MEDIASET (-3,61%). Colpito dai realizzi l’intero settore media: MONDADORI -5,7%, POLIGRAFICI EDITORIALE -4,69% e CLASS EDITORI -3,08%.

* STMICROELECTRONICS (-1,27%) zavorrata dall’annuncio della vendita di una quota di maggioranza da parte del governo italiano.

* Il piano di privatizzazioni annunciato da Enrico Letta [ID:nL5N0J635A] ha appesantito anche ENI: -0,44%. In sintonia SAIPEM (-0,82%).

* Complessivamente meglio gli altri energetici: A2A +2,75%, TENARIS +0,9%, TERNA +0,75%, SNAM +1,26%, ENEL +0,85% ed ENEL GREEN POWER +0,56%.

* Resta vivace TELECOM ITALIA (+1,03%), sempre al centro di varie indiscrezioni di stampa.

* Riscoperti alcuni titoli rimasti indietro nel rally delle ultime settimane: DIASORIN +2,23% e FERRAGAMO +2,91%.

* PIRELLI tonica (+1,44%) dopo che Hsbc ne ha migliorato il rating.

* Automotive poco mosso in Europa (+0,06%). FIAT (+0,86%) ha accelerato nel finale. Accodata EXOR (+0,44%). Peggio CNH INDUSTRIAL (-1,41%).

* In rosso WORLD DUTY FREE (-1,82%) e BUZZI UNICEM (-1,54%).

* Fuori dal paniere principale, la rotazione settoriale, oltre ai media, ha penalizzato l’immobiliare: AEDES -3,4% e BASTOGI -2,89%.

* Tra le small e mid cap, la prospettiva dell’ingresso di un investitore cinese nel capitale [ID:nL5N0J61RS] ha galvatizzato la AS ROMA (+10,19%). In scia la LAZIO (+6,38%).

* PIQUADRO punita (-2,07%) dopo i risultati del primo semestre fiscale.

* E’ ripresa la corsa di AMBIENTHESIS (+8,94%).

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below