18 novembre 2013 / 07:48 / 4 anni fa

Borse Europa poco mosse, attesi dati, bozze Fed

LONDRA (Reuters) - Le borse europee sono poco mosse, con gli investitori che tolgono un po’ di denaro dal tavolo dopo sei settimane di rialzi e cercano nuovi spunti che riescano a riportare il mercato sui massimi da cinque anni toccati di recente.

Traders a lavoro. REUTERS/Brendan McDermid

Dal punto di vista macro si attendono nei prossimi giorni i dati sulla fiducia dalla Germania e le bozze dei verbali dell‘incontro di ottobre del comitato di politica monetaria della Federal Reserve, che potrebbero dare indicazioni su quando inizierà la riduzione della politica di stimoli all‘economia.

Alle 10,45 l‘indice pan-europeo FTSEurofirst 300, che da inizio anno ha segnato un rialzo del 14%, guadagna lo 0,05%, l‘Euro STOXX 50 dello 0,47%.

Londra guadagna lo 0,03%, Parigi perde lo 0,01% e Francoforte avanza dello 0,46%.

Secondo i dati StarMine di Thomson Reuters, il 94% delle società dell‘indice pan-europeo STOXX 600 ha diffuso i risultati. Di queste il 49% ha mancato le previsioni sugli utili, il 62% quelle sui ricavi.

I titoli in evidenza:

* EADS è in rialzo del 3% dopo aver vinto nuovi contratti al Dubai Airshow nel fine settimana.

* Rhoen-Klinikum è in rialzo sui massimi da 17 mesi, dopo che il presidente ha parlato di riacquisto azioni e successiva cancellazione per trasferire agli azionisti l‘incasso della cessione di ospedali al rivale Fresenius.

* PSA Peugeot Citroen è in deciso rialzo dopo l‘upgrade di JPMorgan a “neutral” da “underweight”. “PSA ha raggiunto un‘organizzazione del lavoro più competitiva in Francia con la chiusura dell‘impianto di Aulnay, ha stabilizzato gli sconti praticati in Europa, anche se sui livelli più elevati e ha ridotto la distriuzione di cash nel 2013 rispetto al 2012. In questa situazione consideriamo molto probabile che il gruppo raggiunga l‘equilibrio sul fronte della liquidità il prossimo anno”, dice la nota JPMorgan.

* La svizzera Sonova è in deciso rialzo dopo aver migliorato le previsioni sull‘anno e aver registrato un rialzo di oltre il 10% dell‘utile semestrale.

* La società che produce carburanti dalle palme e dai grassi animali, Neste Oil, è in netto calo dopo che l‘amministrazione Obama venerdì ha proposto un taglio degli obiettivi Usa in termini di energia rinnovabile.

* Petrofac segna un ribasso a due cifre, sulla prospettiva di un 2013 da piatto a in modesto rialzo, che delude gli investitori e solleva interrogativi sulla capacità di raggiungere gli obiettivi di reddito del 2015.

(Redazione Milano,reutersitaly@thomsonreuters.com)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below