November 15, 2013 / 7:44 AM / 5 years ago

Borse Europa vicine a massimi 5 anni, bene Vivendi

LONDRA (Reuters) - I principali titoli europei si mantengono nell’area del massimo di cinque anni sostenuti dal gruppo media Vivendi e sulla scia delle dichiarazioni della Federal Reserve che lasciano intravedere un prolungamento di una politica accomodante.

Operatori di borsa a lavoro. REUTERS/Brendan McDermid

L’indice pan-europeo FTSEurofirst 300, che a inizio mese ha toccato un massimo di cinque anni a 1.316,42 punti, guadagna lo 0,09% alle 10,30 circa. L’indice Euro STOXX 50 perde lo 0,15%.

Attorno alle 10,30, Londra guadagna lo 0,29%, Parigi lo 0,01% e Francoforte perde lo 0,03.

A parte Vivendi, nel complesso i risultati del terzo trimestre in Europa sono misti.

Secondo i dati StarMine di Thomson Reuters, il 51% delle società dell’indice pan-europeo STOXX 600 ha superato o quantomeno centrato le aspettative mentre il 49% non c’è riuscito.

I mercati sono stati sostenuti dalle politiche monetarie delle principali banche centrali mondiali.

La scorsa settimana la Banca centrale europea ha tagliato i tassi di interesse allo 0,25% e ieri il presidente designato della Federal Reserve, Janet Yellen, si è detta fortemente determinata a promuovere una solida ripresa economica.

Lo strategist di Knight Capital Group, Ioan Smith, ha detto che la posizione della Yellen consentirà di mantenere il rally del mercato azionario, anche se ha aggiunto che alcuni trader punteranno a dare il via alle vendite per assicurarsi risultati positivi sui guadagni dell’anno.

I titoli in evidenza:

* Tra i titoli migliori, VIVENDI guadagna il 3,1% dopo che utili e vendite del terzo trimestre si sono rivelati migliori delle previsioni e dopo aver detto che il progetto di scorporare il suo principale business, il secondo operatore francese di telefonia, Sfr, procede.

* La società britannica di servizi energetici Cape Plc perde l’8,9% dopo aver detto che gli utili dell’anno saranno al di sotto delle attese a causa dei problemi a un progetto in Qatar.

* SAFRAN perde il 3,4%: lo Stato francese ha venduto una quota del 4,7% nella società del settore difesa, con proventi per 900 milioni di euro, come riferito dal ministro dell’Economia Pierre Moscovici che ha aggiunto che lo Stato tuttavia resterà uno degli azionisti principali di Safran con almeno il 22,4%. �

- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below