8 novembre 2013 / 08:54 / tra 4 anni

Borsa milano chiude positiva, pesanti Telecom e Finmeccanica, bene Enel

MILANO (Reuters) - Piazza Affari chiude l‘ultima seduta della settimana in rialzo sulla scia dei dati sugli occupati Usa sopra le attese.

Un trader al lavoro. REUTERS/Alessandro Garofalo

“Il dato aiuta anche se i mercati stanno ancora ragionando sul taglio dei tassi deciso ieri dalla Bce”, osserva un trader.

L‘indice FTSEMib sale dello 0,52%, l‘Allshare dello 0,42%. Volumi poco sopra 2,8 miliardi di euro.

In Europa il FTSEuroforst 300 cede lo 0,20%.

Denaro diffuso un po’ su tutto il listino con qualche eccezione, come nel caso di TELECOM che lascia sul terreno il 5,56% dopo che Fitch ha puntualizzato che convertendo e cessioni difficilmente porteranno a una significativa riduzione dell‘indebitamento e che il mantenimento dell‘investment grade dipenderà soprattutto dal rallentamento della discesa dell‘Ebitda nel 2014.

Il titolo è apparso subito sotto pressione oggi, dopo che ieri a mercati chiusi il gruppo ha diffuso trimestrale e piano industriale e dopo la chiusura del collocamento del bond convertendo da 1,3 miliardi annunciata questa mattina. I trader citano fattori tecnici legati alla necessità di tenere invariata l‘esposizione sul titolo nei portafogli e soprattutto gli arbitraggi sul prezzo di conversione, che sarà condizionato dall‘andamento odierno del titolo.

* Affonda anche FINMECCANICA (-6,59%) che con la trimestrale diffusa ieri a borsa chiusa ha tagliato le stime sull‘Ebitda 2013.

* Prosegue la debolezza di TENARIS (-0,58%) sulla scia della trimestrale. Il titolo è stato declassato oggi a “reduce” da Natixis , mentre Barclays ha tagliato il target price.

* Sul fronte dei rialzi, bene ENEL che balza del 3,58% dopo i conti pubblicati ieri, che un analista giudica in linea con le attese; Natixis ha alzato il target price a 3,1 da 2,95 euro. La controllata Endesa ha annunciato intanto la cessione per 130 milioni del rimanente 20% della propria ex divisione di trasporto e distribuzione del gas. Il nuovo target price a 2,08 euro assegnato da SocGen, che ha confermato il giudizio “buy”, fa bene a ENEL GREEN POWER che guadagna il 2,63%.

* Forti acquisti anche su ANSALDO STS (+5,4%), che indiscrezioni stampa mettono al centro di un possibile polo industriale dell‘energia e dei trasporti. Oggi in conference call l‘AD della controllante Finmeccanica ha detto che il focus del gruppo in tema di dismissioni sono STS e Breda, “unite o divise”.

* Vendute le popolari, in particolare POP MILANO (-1,45%) e POP EMILIA (-1,08%), mentre strappa BANCO POPOLARE (+3,91%).

* Rimbalza MONTEFIBRE (+7,5%) dopo il crollo della vigilia.

Fra i minori, giù MOLESKINE che cede il 7% circa.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below