30 ottobre 2013 / 10:00 / tra 4 anni

Banche, Abi: un milione di clienti in sofferenza per importi sotto 125.000

ROMA (Reuters) - Oltre un milione tra imprese e famiglie sono in sofferenza nei rapporti con le banche e di questo numero “gigantesco”, 982.000 hanno debiti problematici per importi sotto 125.000 euro.

Una clienti preleva al Bancomat della sua agenzia in una banca di Milano. REUTERS/Stefano Rellandini

Questo “fenomeno sociale di massa” è stato evidenziato da Antonio Patuelli, presidente dell‘Abi, che è intervenuto alla 89° Giornata Mondiale del Risparmio.

“E’ ora di dire basta alla ingenerosa e preconcetta demonizzazione che cerca di scaricare ingiustamente sulle banche italiane responsabilità per una crisi che viene anche geograficamente da lontano”, ha detto Patuelli.

Le banche italiane, dice il presidente dell‘Abi, hanno rafforzato il capitale, non hanno chiesto soldi pubblici e “sopportano gravosi carichi fiscali e numerosi vincoli legali ed amministrativi sui prezzi”.

Nonostante questo, sostiene Patuelli, le banche italiane stanno continuando a sostenere l‘economia con impieghi sempre superiori alla raccolta.

Stefano Bernabei Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below