29 ottobre 2013 / 08:30 / tra 4 anni

Borsa Milano chiude in netto rialzo con Telecom,Saipem, Mediaset e finanziari

MILANO (Reuters) - Piazza Affari archivia in deciso rialzo una seduta segnata dal recupero del terreno perduto nelle giornate precedenti.

Traders a lavoro. REUTERS/Kai Pfaffenbach

Acquisti generalizzati, con finanziari in particolare evidenza.

In chiusura, l‘indice FTSE Mib ha guadagnato il 2,27%, riportandosi sui livelli di circa una settimana fa. L‘AllShare è salito del 2,19% e il MidCap dell‘1,9%.

Volumi per un controvalore di circa 2,7 miliardi di euro.

* Vivace SAIPEM (+4,73%), aiutata dai giudizi positivi di alcuni broker dopo la trimestrale.

* Brillanti MEDIASET (+4,54%) e MONDADORI (+9,25%). Ieri, l‘AD di Mediaset e numero uno di Publitalia, Giuliano Adreani, ha aperto all‘ipotesi di fondere Publitalia con Mondadori Pubblicità, operazione che, secondo i broker, sarebbe vantaggiosa soprattutto per la casa editrice.

* Nel complesso, sono tornati a macinare progressi i media: RCS MEDIAGROUP +4,82%, L‘ESPRESSO +5,54% e CLASS EDITORI +6,5%.

* TELECOM ITALIA (+6,12%) ancora galvanizzata dalle ipotesi speculative, affatto depresse dalle parole di Cesar Alierta.

* In direzione opposta la controllata TELECOM ITALIA MEDIA (-3,64%).

* Banche esuberanti: il paniere è salito del 3,98%. UNICREDIT (+5,01%) e INTESA SANPAOLO (+3,53%) hanno tirato il plotone.

In scia POPOLARE MILANO (+4,98%).

Al traino UBI (+4,11%), BANCO POPOLARE (+4,62%) e POPOLARE EMILIA ROMAGNA (+2,74%).

Più cauta MONTEPASCHI (+2,03%), mentre MEDIOBANCA (+1,45%) ha un po’ frenato dopo la corsa di ieri sui risultati.

* In evidenza anche risparmio gestito (AZIMUT +3,26%, MEDIOLANUM +3,13% e BANCA GENERALI +4,02%) e assicurativi (FONDIARIA-SAI +2,94% e GENERALI +1,54%).

* Dopo il balzo iniziale in seguito all‘annuncio dell‘accordo con Roche, DIASORIN ha frenato, terminando con un progresso dello 0,42%.

* Non si arresta la corsa di A2A (+3,94%). Il direttore generale, Renato Ravanelli, ha detto che l‘utile di quest‘anno sarà leggermente superiore a quello del 2012.

* Automotive penalizzato dai risultati deludenti di Michelin. Ne hanno risentito, in particolare, PIRELLI (-0,29%) e CNH INDUSTRIAL (-1,27%). Meglio FIAT (+1,57%) ed EXOR (+0,75%).

* In volo MAIRE TECNIMONT (+7,79%), galvanizzata da nuovi contratti per circa 118 milioni.

* Dopo qualche settimana di pausa, riprende il rally di RENO DE MEDICI (+15,94%).

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below