October 29, 2013 / 8:30 AM / in 4 years

Borsa Milano chiude in netto rialzo con Telecom,Saipem, Mediaset e finanziari

MILANO (Reuters) - Piazza Affari archivia in deciso rialzo una seduta segnata dal recupero del terreno perduto nelle giornate precedenti.

Acquisti generalizzati, con finanziari in particolare evidenza.

In chiusura, l‘indice FTSE Mib ha guadagnato il 2,27%, riportandosi sui livelli di circa una settimana fa. L‘AllShare è salito del 2,19% e il MidCap dell‘1,9%.

Volumi per un controvalore di circa 2,7 miliardi di euro.

* Vivace SAIPEM (+4,73%), aiutata dai giudizi positivi di alcuni broker dopo la trimestrale.

* Brillanti MEDIASET (+4,54%) e MONDADORI (+9,25%). Ieri, l‘AD di Mediaset e numero uno di Publitalia, Giuliano Adreani, ha aperto all‘ipotesi di fondere Publitalia con Mondadori Pubblicità, operazione che, secondo i broker, sarebbe vantaggiosa soprattutto per la casa editrice.

* Nel complesso, sono tornati a macinare progressi i media: RCS MEDIAGROUP +4,82%, L‘ESPRESSO +5,54% e CLASS EDITORI +6,5%.

* TELECOM ITALIA (+6,12%) ancora galvanizzata dalle ipotesi speculative, affatto depresse dalle parole di Cesar Alierta.

* In direzione opposta la controllata TELECOM ITALIA MEDIA (-3,64%).

* Banche esuberanti: il paniere è salito del 3,98%. UNICREDIT (+5,01%) e INTESA SANPAOLO (+3,53%) hanno tirato il plotone.

In scia POPOLARE MILANO (+4,98%).

Al traino UBI (+4,11%), BANCO POPOLARE (+4,62%) e POPOLARE EMILIA ROMAGNA (+2,74%).

Più cauta MONTEPASCHI (+2,03%), mentre MEDIOBANCA (+1,45%) ha un po’ frenato dopo la corsa di ieri sui risultati.

* In evidenza anche risparmio gestito (AZIMUT +3,26%, MEDIOLANUM +3,13% e BANCA GENERALI +4,02%) e assicurativi (FONDIARIA-SAI +2,94% e GENERALI +1,54%).

* Dopo il balzo iniziale in seguito all‘annuncio dell‘accordo con Roche, DIASORIN ha frenato, terminando con un progresso dello 0,42%.

* Non si arresta la corsa di A2A (+3,94%). Il direttore generale, Renato Ravanelli, ha detto che l‘utile di quest‘anno sarà leggermente superiore a quello del 2012.

* Automotive penalizzato dai risultati deludenti di Michelin. Ne hanno risentito, in particolare, PIRELLI (-0,29%) e CNH INDUSTRIAL (-1,27%). Meglio FIAT (+1,57%) ed EXOR (+0,75%).

* In volo MAIRE TECNIMONT (+7,79%), galvanizzata da nuovi contratti per circa 118 milioni.

* Dopo qualche settimana di pausa, riprende il rally di RENO DE MEDICI (+15,94%).

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below