October 28, 2013 / 8:33 AM / 5 years ago

Borsa gira in negativo, bene Mediobanca e Carige, giù Pop Milano, Fiat

MILANO (Reuters) - Piazza Affari azzera il rialzo di inizio giornata per portarsi a fine mattina, appesantita dalle banche, in lieve ribasso tra borse europee piatte.

Traders a lavoro. REUTERS/Brendan McDermid

Intorno alle 12,50 l’indice FTSE Mib scende dello 0,4%, l’Allshare dello 0,41% con volumi intorno al miliardo di euro. Il futures sul FTSEMib mantiene un’impostazione neutrale e si avvicina al supporto di 18.800 punti.

In Europa il benchmark FTSEurofirst cede lo 0,1%, i derivati sugli indici Usa sono leggermente positivi.

* In calo le banche italiane (-1,3%), peggio del settore europeo (-0,6%), complice anche uno spread Btp/Bund che resta sui massimi da due settimane.

* Si rafforza dopo i conti trimestrali MEDIOBANCA (+3,5%); un analista parla di utile migliore delle attese. La notizia che il patto di sindacato potrebbe diventare meno vincolante e scendere sotto il 30% ha dato a fine mattina nuova benzina al titolo.

* Positiva MPS, con i trader che rinunciano a dare spiegazioni e parlano di titolo molto speculato e volatile; indiscrezioni stampa del fine sttimana parlavano di un possibile interesse da parte di fondi hedge americani per l’operazione di aumento di capitale in cantiere.

* Prosegue il rialzo di CARIGE (+4%), mentre soffre POP MILANO (-3,4%) sulle indiscrezioni che danno ormai per fatto il passaggio di Piero Montani da Milano a Genova. “L’uscita di Montani sarebbe negativa per Pop Milano, vista anche la fase delicata del percorso di ristrutturazione della banca con il lancio della seconda operazione di aumento di capitale”, commenta un analista che giudica viceversa positivamente l’arrivo del manager a Carige.

* Debole UNICREDIT dopo il downgrade a “hold” di Deutsche Bank con target ridotto a 5,5 euro. Scende però anche INTESA SP, nonostante la banca tedesca abbia confermato “buy” e alzato il target price a 2,10 euro.

* In lieve calo TELECOM dopo il crollo di venerdì mentre è in corso l’incontro tra Enrico Letta e l’AD Marco Patuano; domani è previsto che il premier italiano veda il presidente di Telefonica Alierta.

* In forte calo FIAT colpita dal taglio di JP Morgan sull’intero settore auto europeo a “neutral” da “overweight”.

* Pesante A2A in vista del futuro collocamento del 5% in mano ai comuni di Brescia e Milano, anche se - sottolinea un analista - la decisione era già ampiamente attesa.

* Tornano a salire i media, con TI MEDIA in prima fila (+7%); la società riceverà da Cairo 4,8 milioni come aggiustamento del prezzo per la vendita di La7. Vivace anche MONDADORI; il presidente Marina Berlusconi ha nuovamente smentito di volersi dedicare alla politica.

* Tra i titoli più piccoli balza la ROMA, saldamente in testa alla classifica di serie A.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below